UP19 unpublished photo 2019 presenta dall11 Settembre al 5 Ottobre 2019

In mostra le fotografie dei giovani autori vincitori di UNPUBLISHED PHOTO 2019, open callannuale proposta da 29 ARTS IN PROGRESS gallery.

29 ARTS IN PROGRESS gallery inaugura il 10 Settembre la mostra collettiva dei sei giovani autori del panorama fotografico italiano e internazionale, selezionati per la seconda edizione di “UNPUBLISHED PHOTO 2019“, l’appuntamento annuale della galleria dedicato alle nuove espressioni dell’arte fotografica.

Il comitato di selezione appositamente costituito ha individuato, su più di 155 candidature pervenute, sei giovani autori cui dare visibilità e opportunità artistiche invitandoli a esporre i propri lavori dall11 Settembre al 5 Ottobre 2019 in via San Vittore 13 a Milano.

Artisti e progetti selezionati:

Farnaz Damnabi (Teheran – Iran, 1994) presenta Playing is my right, un poetico reportage ambientato nei villaggi della provincia del Golestan in Iran, che mette in luce limportanza della spensieratezza dellinfanzia anche nei contesti più avversi.

Matteo Losa (Milano, 1982) rappresenta con La via della fiaba il suo personale percorso di crescita interiore. Seguendo i concetti fondamentali della fiaba classica, Losa traspone in immagini la ricerca costante di un lieto fine, metafora dellesistenza umana, attraverso un originale utilizzo di fotografia e grafica.

Jian Luo (Liaoning – Cina, 1978) con Deep Red racconta la vita religiosa tradizionale in Tibet, concentrandosi sul colore rosso come rappresentazione della sacralità, della castità e della perseveranza del Buddismo tibetano.

Luca Marianaccio (Isernia, 1986) attraverso il progetto 404 Not Found propone una riflessione sulla società moderna pervasa dalla tecnologia, in cui lomologazione dei desideri e la progressiva perdita di comunicazione alterano le relazioni interpersonali: attraverso un linguaggio metaforico, Marianaccio crea ambientazioni al limite dellalienazione.

Matteo Piacenti (Viterbo, 2001) presenta Irrazionali ma coscienti, un progetto in continuo mutamento che ritrae soggetti giovanissimi talvolta segnati da difficili condizioni personali e generazionali: ritratti essenziali, spogliati di ogni orpello, esaltano il soggetto che emerge progressivamente e metaforicamente dalloscurità più profonda.

Daniela Pusset (São Paulo Brasile, 1978) presenta la serie INTERCONEXO: centinaia di piccole fotografie compongono dei collage, metafora di migliaia di sguardi che diventano uno. Il progetto nasce dallesperienza dellautrice nelle favelas di San Paolo, trasformando un sentimento di frammentazione interiore individuale in una coscienza collettiva.

Il Comitato di Selezione di UNPUBLISHED PHOTO 2019 era formato da:

Giovanni Pelloso, giornalista, curatore e critico di fotografia;
Francesco Paolo Campione, direttore del Museo delle Culture (MUSEC) di Lugano;
Gianluca Ranzi, curatore e critico darte;
Elena Zaccarelli, specialist modern & contemporary art presso Christies Italia;
Giuseppe Mastromatteo, chief creative officer presso Ogilvy & Mather Italia;
Barbara Silbe, giornalista e editor-in-chief di EyesOpen! Magazine;
Due collezionisti darte contemporanea.

UNPUBLISHED PHOTO 2019

Farnaz Damnabi, Matteo Losa, Jian Luo, Luca Marianaccio, Matteo Piacenti, Daniela Pusset.

Milano, 29 ARTS IN PROGRESS gallery Via San Vittore 13

11 Settembre 5 Ottobre 2019

Inaugurazione: Martedì 10 Settembre dalle ore 18:30

Orari: martedì-sabato 11:00-19:00

Altri giorni e orari su appuntamento

Ingresso libero

Informazioni:

tel. 02 94387188

[email protected]

Sito internet: www.29artsinprogress.com

29 ARTS IN PROGRESS gallery

29 ARTS IN PROGRESS gallery è una galleria darte contemporanea specializzata in fotografia darte, situata nel cuore di Milano, accanto al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, nello storico quartiere di SantAmbrogio.

29 ARTS IN PROGRESS rappresenta il lavoro di fotografi internazionalmente riconosciuti e organizza tra cinque e sei mostre ogni anno.

La galleria rappresenta inoltre un ristretto gruppo di giovani artisti contemporanei, con una continua attenzione e spiccata sensibilità alle nuove espressioni dellarte fotografica.

Sin dalla sua apertura la galleria ha curato esposizioni in partnership con musei pubblici e privati, tra i quali: The Hong Kong Arts Centre; Multimedia Art Museum, Mosca; Erarta Museum of Contemporary Art di San Pietroburgo; Palazzo Reale e La Triennale di Milano.

Post correlati