Il Festival della Fotografia Etica comunica l’apertura del bando del World.Report Award – Documenting Humanity 2016. L’ambito del premio è quello del fotoreportage sociale e documentaristico: le vicende degli uomini, le loro storie, gli eventi delle società, i fenomeni e i cambiamenti dell’umanità.

 

 

 

Queste le categorie della sesta edizione:
    • Master Award: Aperto a tutti i fotografi senza alcuna restrizione. Il lavoro presentato deve essere composto da un minimo di 20 a un massimo di 40 foto. Il premio corrisposto è pari a 6.000 Euro lordi.
    • Spot Light Award: Aperto a tutti i fotografi che non hanno mai ricevuto uno dei seguenti premi entro l’1 Aprile 2016: World Press Photo, W. Eugene Smith Grant in Humanistic Photography, Pulitzer Prize, POYi Picture of the Year e World.Report Award ad eccenzion fatta per le categorie dedicate ai multimedia. Il lavoro presentato deve essere composto da un minimo di 20 a un massimo di 40 foto. I fotografi che partecipano a questa sezione, possono partecipare anche al Master Award. Il premio corrisposto è pari a 3.000 Euro lordi.
    • Short Story Award: Aperto a tutti i fotografi senza alcuna restrizione. Il lavoro presentato deve essere composto da un minimo di 5 a un massimo di 10 foto. Il premio corrisposto è pari a 1.000 Euro lordi.
    • NOVITA’ European Photographers Award | Spain 2016: introdotta per la prima volta, questa sezione vuole focalizzare la sua attenzione sulle diverse cittadinanze dei fotografi europei. L’edizione 2016 si inaugura con la candidatura di tutti i fotografi di cittadinanza spagnola e si sviluppa in collaborazione con il PhotOn Festival di Valencia. Il lavoro presentato deve essere composto da un minimo di 20 a un massimo di 40 foto. Il premio corrisposto è di 500 Euro lordi in denaro, un corpo macchina Fuji X-T1, una mostra che verrà esposta durante il Festival della Fotografia Etica 2016 e presso il PhotOn Festival 2017 a Valencia.

Oltre ai quattro premi, qualora la giuria reputasse meritevoli dei lavori che, per tematica, sono coerenti con quelle trattate dal Festival, quest’ultima li proporrà all’organizzazione del Festival, previo consenso del fotografo, per essere esposti in forma di mostra nel programma ufficiale della manifestazione.

Post correlati