CON I MIEI OCCHI – Paesaggi, volti, colori lungo VENTO Bici Tour 2018

Oggi, Mercoledì 23 gennaio 2019, ore 17.30, c/o Museo di Fotografia Contemporanea

Apre al MUFOCO la prima tappa della mostra fotografica itinerante CON I MIEI OCCHI. Paesaggi, volti, colori lungo VENTO Bici Tour 2018 promossa dal Politecnico di Milano, con una selezione delle migliori immagini tra le centinaia scattate dai partecipanti alla 6a edizione di VENTO Bici Tour, che si è svolta dal 25 maggio al 3 giugno 2018.

La mostra, patrocinata da Fondazione Cariplo e realizzata con la direzione artistica del Museo di Fotografia Contemporanea, restituisce una foto-sequenza del paesaggio lungo il fiume Po, tratteggiato dalla futura ciclovia turistica VENTO (www.progetto.vento.polimi.it) che per oltre 700 km collegherà Torino a Venezia, passando per Milano. Sono oltre 700 le immagini scattate da 40 cittadini-ciclisti con qualsiasi tipo di apparecchiatura – dagli smartphone alle reflex – e con la massima libertà espressiva. Il risultato, sia in termini di quantità che di qualità, si misura con le attuali modalità di produzione e circolazione dell’immagine: fotografie belle e brutte, a volte banali e a volte sorprendenti, generano un unico flusso narrativo in cui luoghi e paesaggi sono indissolubilmente intrecciati all’esperienza collettiva dei partecipanti.

A una proiezione di circa 700 fotografie, si accompagna una selezione di 80 immagini suddivise in 10 serie che poggia su ruote di bicicletta e una serie di 15 cartoline a disposizione del pubblico. L’allestimento, con un richiamo ironico all’opera “Ruota di bicicletta” di Marcel Duchamp, è composto dall’assemblaggio di due pezzi simbolici della bicicletta – ruota e forcella – messi a disposizione da due storici marchi della tradizione ciclistica italiana: Campagnolo e Bianchi. Il tutto è sostenuto da scatole in legno che diventano allo stesso tempo l’imballaggio della mostra itinerante, ospitata nei prossimi mesi in 12 città lungo il filo di VENTO.

Da quasi 10 anni l’idea del Politecnico di Milano chiamata VENTO (VENezia – TOrino) si propone come modello di rigenerazione territoriale diffuso e inclusivo attraverso una dorsale cicloturistica con il dichiarato intento di rianimare borghi, paesi, frazioni parchi, genti e città lungo il Po. Oggi VENTO è un progetto finanziato dallo Stato Italiano e fa parte del Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche. La prima fase sarà conclusa nei primi mesi del 2019 e costituirà la prima esperienza in Italia di progettazione di un’infrastruttura cicloturistica di lunga distanza, con un’unica visione progettuale per tutte e quattro le Regioni attraversate (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto), senza cedere allo spacchettamento politico amministrativo regionale.

VENTO è progetto Paese perché questa sperimentazione costituisce un modello di sviluppo alternativo e possibile esportabile altrove e capace di offrire risposte di riscatto per le aree interne e le tante fragilità territoriali. Infine, VENTO è un modello di partecipazione, coinvolgimento, comunicazione e coesione politica e sociale che ha in VENTO Bici Tour la sua rappresentazione iconica, un tour culturale in bicicletta, dapprima workshop di progettazione itinerante per raccontare nelle piazze, nei municipi, nelle fabbriche e nelle cascine il progetto e da un paio d’anni è un tour aperto anche al pubblico nella pedalata collettiva per capire vantaggi, bellezza, potenzialità del progetto (www.ventobicitour.it).

La mostra inaugurerà mercoledì 23 gennaio 2019, ore 17.30 presso il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, a cui seguirà un aperitivo organizzato in collaborazione con la condotta Slow Food Nord Milano. Parteciperanno alla serata inaugurale Gabriele Rabaiotti, Assessore ai Lavori Pubblici e alla casa del Comune di Milano e Lorenza Baroncelli, curatrice del settore Architettura, rigenerazione urbana e città della Triennale di Milano. La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile presso il Museo da giovedì 24 gennaio a domenica 17 febbraio 2019.

Post correlati