l tema del Concorso è Lucca, ma non è il ‘solito’ concorso fotografico su una città: sono chiamati infatti a partecipare sia artisti che fotografi e tutta l’operazione prende spunto da un oggetto particolare, una Panoramica di Lucca realizzata nel 1870 ca. Partendo da questo gioiello nascosto degli Archivi Alinari, il concorso chiede di immaginare Lucca sul filo continuo del tempo e di continuare idealmente la panoramica della città inviando 3 immagini. La Panoramica storica è infatti un insieme di 12 tavole, di cui 3 mancanti.

 

 

 

Si chiede di inviare 3 fotografie o 3 immagini di opere appositamente realizzate con linguaggi e tecniche espressive liberamente scelti, dalla fotografia, alla pittura al fumetto alla computer grafica.

Le 3 immagini hanno l’obiettivo di restituire metaforicamente la città nella sua interezza: una interezza reale, immaginata, emozionalmente percepita o sognata.

Un modo per interpretare la stratificazione storica, il filo continuo del tempo che lega il passato e il presente, l’importanza delle radici nella nostra storia personale e nel potenziale creativo presente in ognuno di noi.

 

 

E SEZIONI DEL CONCORSO

 

Il Concorso si articola in 3 sezioni:

 

FOTOGRAFI – a questa sezione partecipa chi presenta 3 scatti fotografici che raccontino la propria visione della città di Lucca, a partire dalla panoramica Alinari.

ARTISTI – a questa sezione partecipa chi presenta 3 immagini di opere d’arte, che raccontino la propria visione della città di Lucca, a partire dalla panoramica Alinari. Gli artisti potranno usare a loro scelta qualsiasi tipo di linguaggio o tecnica creativa quali (ma non limitate a): pittura, disegno, wall art, spray, sticker art, stencil, proiezioni video, scultura, fumetto, collage, computer graphic.

INSTAGRAMERS – questa sezione è riservata a tutti i fotografi che pubblicheranno almeno 3 immagini su Instagram utilizzando obbligatoriamente i seguenti 4 hashtag: #ImmaginaLucca #UnicoopLucca # PanoramicaAlinari #Photolux16

 

Ciascun partecipante può iscriversi a più di una sezione. Le sezioni sono aperte a chiunque, dai 18 anni in su, sia interessato a partecipare.

Le informazioni relative alla partecipazione e all’invio delle fotografie e delle opere d’arte sono disponibili nel Regolamento, scaricabile in formato PDF.

 

 

 

PREMI

Ai vincitori di ogni sezione, saranno assegnati dei premi.

 

1° classificato Sezione FOTOGRAFI

 

    • Il vincitore riceverà una stampa Fine Art in tiratura limitata (5 copie da collezione) che riproduce in scala 1:1 l’opera “Panorama circolare della Città di Lucca e monti circonvicini” completata, nelle sue parti mancanti, con le immagini inviate dal vincitore, del valore stimato di 1.000 Euro.

 

    • Al vincitore sarà riconosciuto un buono spesa Coop del valore di 1.000 euro.

 

    • Le immagini vincitrici entreranno a far parte delle Collezioni Alinari, accanto alle grandi firme della fotografia.

 

1° classificato Sezione ARTISTI

 

    • Il vincitore riceverà una stampa Fine Art in tiratura limitata (5 copie da collezione) che riproduce in scala 1:1 l’opera “Panorama circolare della Città di Lucca e monti circonvicini” completata, nelle sue parti mancanti, con le immagini inviate dal vincitore, del valore stimato di 1.000 Euro.

 

    • Al vincitore sarà riconosciuto un buono spesa Coop del valore di 1.000 euro.

 

    • Le immagini vincitrici entreranno a far parte delle Collezioni Alinari, accanto alle grandi firme della fotografia.

 

1° classificato Sezione INSTAGRAMER

 

    • Il vincitore riceverà una stampa Fine Art in tiratura limitata (5 copie da collezione) che riproduce in scala 1:1 l’opera “Panorama circolare della Città di Lucca e monti circonvicini” completata, nelle sue parti mancanti, con le immagini inviate dal vincitore, del valore stimato di 1.000 Euro.

 

    • Al vincitore sarà riconosciuto un buono spesa Coop del valore di 1.000 euro.

 

    • Le immagini vincitrici entreranno a far parte delle Collezioni Alinari, accanto alle grandi firme della fotografia.

 

LA GIURIA

Le opere, sottoposte in forma anonima e contraddistinte dal solo numero ad esse assegnato al momento dell’iscrizione, garantendo in questo modo l’assoluta imparzialità della votazione, saranno valutate da una giuria di esperti individuati dall’organizzazione, così composta:

 

AURELIO AMENDOLA: Nell’arco della sua lunga carriera, Aurelio Amendola si è dedicato in special modo alla fotografia di scultura, documentando l’opera dei grandi maestri italiani del Rinascimento come Jacopo della Quercia, Donatello e Michelangelo. Ha collezionato anche un’ampia galleria di ritratti dei più noti autori del secolo scorso, da De Chirico a Lichtenstein, da Pomodoro a Schifano, da Kosuth a Warhol. Ha realizzato inoltre svariate monografie dedicate ai maggiori scultori e pittori del Novecento, tra cui quelle su Marino Marini, Kounellis e Burri.

ALBERTO CAMPANILE: Dopo aver scalato sulle Dolomiti, sulle Ande, in Africa, negli Stati Uniti (tre vie su El Capitan in Yosemite), in Himalaya, è approdato alla fotografia e al giornalismo. Da una ventina d’anni collabora con una sessantina tra riviste italiane e straniere di viaggio, architettura, gastronomia e, naturalmente, alpinismo (Alp, Meridiani Montagne, Bell’Europa, Dove, Itinerari e Luoghi, Plein Air, Qui Touring, Voyage, Rutas del Mundo, …). Ha contribuito alla pubblicazione di libri fotografici e guide di montagna. E’ uno dei fotografi scelti dall’Agenzia Alinari per il progetto Alinari Contemporary, La Fotografia riparte dall’Italia.

ALESSANDRA CAPODACQUA: fotografa, vive e lavora a Firenze unendo antiche tecniche di stampa e tecniche digitali, tra cui la fotografia con dispositivi mobili. Fin dagli anni Novanta il suo lavoro si concentra sull’uso delle macchine fotografiche a foro stenopeico e sulle toy camera. Insegna fotografia alla New York University Florence, allo IED Firenze, e alla Fondazione Studio Marangoni. Ha curato mostre di fotografia in Italia e all’estero.

GABRIELE D’AUTILIA: insegna Fotografia all’Università di Teramo. È autore de L’età giolittiana (1998), L’indizio e la prova: La storia nella fotografia (2001). Per Einaudi ha curato L’Italia del Novecento. Le fotografie e la storia (2005) e l’edizione italiana del Dizionario della fotografia (2008). Nel 2012 ha pubblicato, sempre per Einaudi, Storia della fotografia in Italia dal 1839 a oggi.

ANTONIO POSSENTI: Antonio Possenti è nato a Lucca. In questa città ha il suo studio, in piazza dell’Anfiteatro. Compiuti gli studi classici, ha assai precocemente scoperto le qualità espressive del disegno, assecondando un’inclinazione al racconto favoloso che ha in seguito mantenuto anche mediante l’osservazione attenta della commedia umana. Alla pittura è giunto da autodidatta, dal disegno e dall’illustrazione.

 

INIZIATIVE LEGATE AL CONCORSO

 

Lectio Magistralis

A tutti gli iscritti al Concorso è inoltre offerta l’opportunità di assistere ad una Lectio Magistralis sulla fotografia di paesaggio urbano tenuta da Alberto Campanile, fotografo dello staff di Alinari Contemporary e Gabriele D’Autilia. La sede e la data dell’incontro saranno comunicati prossimamente su questo sito.

 

Workshop

A tutti gli iscritti al Concorso è data l’opportunità di partecipare gratuitamente ad una serie di 3 seminari fotografici curati da esperti di fotografia. Un primo incontro si terrà nella sede dell’Archivio Fotografico Lucchese dove sarà possibile avvicinarsi alla storia della fotografia attraverso i materiali e apparecchi fotografici che segnano momenti significativi della storia della Città. Seguiranno un incontro in esterna per approfondire stili e tecniche della fotografia di paesaggio urbano e un incontro mirato ad approfondire tecniche, applicazioni e metodi di ripresa e post produzione dell’iPhoneography.

Le sedi e le date degli incontri saranno comunicati prossimamente su questo sito.

 

Mostra

Le migliori 50 tra fotografie e opere d’arte selezionate nelle 3 sezioni saranno ospitate nell’ambito di una mostra dedicata al concorso in occasione di Photolux 2016.

 

Post correlati