Sono ERNST COPPEJANS con il lavoro Sold, CLAUDIA GORI con il lavoro The Sentinels: Electrosensitivity in Italy e MARYLISE VIGNEAU con il lavoro Article 19 ed esporranno la propria mostra durante l’ottava edizione di Cortona On The Move

Sono stati annunciati oggi i tre finalisti di NEW VISIONS, la submission rivolta ai fotografi di tutto il mondo realizzata in collaborazione con LensCulture, il collettivo globale di fotografi e professionisti del settore e una delle più grandi comunità online al mondo per la scoperta della fotografia contemporanea.

La giuria, composta da Jim Casper, Caporedattore e Co-fondatore di LensCulture, Arianna Rinaldo, Direttrice Artistica di Cortona On The Move, Laura Sackett, Direttrice Creativa di LensCulture, Antonio Carloni, Direttore di Cortona On The Move, ha valutato l’originalità dello stile e del linguaggio dei circa 600 lavori presentati, selezionando i tre finalisti.

Sold, di ERNST COPPEJANS, è una serie di ritratti anonimi delle vittime della tratta di esseri umani. I ritratti sono realizzati nei rifugi dove queste donne e questi uomini trovano temporaneamente sicurezza e alloggio. E, forse, l’inizio di una vita migliore. CLAUDIA GORI con il lavoro The Sentinels: Electrosensitivity in Italy racconta l’elettrosensibilità (EHS), insieme di sintomi fisici e psichici di cui sempre più persone ne soffrono e si vedono costretti a modificare radicalmente le proprie abitudini. Queste persone sono chiamate sentinelle, perché sono considerate coloro che provano adesso ciò che potrebbe diventare un fenomeno sempre più diffuso negli anni a venire. Il lavoro Article 19 di MARYLISE VIGNEAU è una storia che si svolge a Lahore in Pakistan e costituisce una serie di ritratti di persone il cui modo di pensare, vivere, amare, va contro la visione ufficiale pakistana. Persone la cui vita è una lotta continua perché devono nascondere le loro opinioni, le loro convinzioni, la loro sessualità, la loro arte, le loro preoccupazioni, le gioie e i dolori.

Le tre opere finaliste della seconda edizione della submission verranno premiate con una mostra individuale durante l’ottava edizione di Cortona On The Move 2018 dal 12 luglio al 30 settembre.

I 15 lavori finalisti che verranno proiettati durante le giornate inaugurali del Festival sono:

LIZA AMBROSSIO | The Rage of Devotion

SZABOLCS BARAKONYI | Fine, Thanks!

TOMASO CLAVARINO | Confiteor (I confess)

EMANUELA COLOMBO | Farmville: Portraits of Animals (Almost) Lost

ERNST COPPEJANS |Sold

TIM FRANCO | Metamorpolis

CLAUDIA GORI | The Sentinels: Electrosensitivity in Italy

ROGER GRASAS | Ha Aretz Ha Muvtahat

MARTINO LOMBEZZI | Interpreting War Crimes

KATRIN STREICHER | Night Time Tremors

JAKOB SCHNETZ | A Reindeer and a Burning Oil Can

ALEKSANDR TUMANSKY | Dad

FILIPPO VENTURI | Korean Dream

MARYLISE VIGNEAU | Article 19

MARTINA ZANIN | I made them run away

Post correlati