Da Epson nuove carte di pregio per applicazioni artistiche e nuovi supporti per laboratori fotografici

Altissima qualità, gamma cromatica ancora più ampia e durata maggiore sono i principali punti di forza.

Epson ha scelto la cornice di Photokina per presentare due nuovissime tipologie di supporti: le carte per applicazioni artistiche e i supporti con logo per i laboratori fotografici, frutto della tradizione e dell’esperienza di Epson nel garantire prodotti di eccezionale qualità.

Carte per applicazioni artistiche

Le due nuove carte per applicazioni artistiche, Fine Art Cotton Smooth e Fine Art Cotton Textured, (ciascuna disponibile in bianco naturale e in bianco brillante) vantano una gamma cromatica ancora più ampia e assicurano un tempo di conservazione di almeno 60 anni, in linea con quanto richiesto dallo standard Epson Digigraphie per stampe di altissima qualità(1).

Realizzata in 100% cotone e priva di acidi, la carta di tipo “buffered” (con tamponi alcalini) si contraddistingue per la superficie liscia pressata a caldo o texturizzata con pressa a freddo, per una finitura elegante e di altissimo pregio. Entrambe le versioni sono disponibili con una grammatura di 300 g/m².

Le nuove carte offrono anche una maggiore densità del colore, per una riproduzione fedele e nel dettaglio, oltre a un’eccellente resa del nero. La superficie liscia è particolarmente adatta per le immagini fotografiche, mentre la versione leggermente texturizzata si presta soprattutto per le riproduzioni artistiche in quanto aggiunge carattere e profondità. La carta in bianco naturale rende invece al meglio le tonalità della pelle. Le nuove carte(2) sono state testate a lungo e adattate in modo da poter essere utilizzate al meglio con le stampanti Epson SureColor SC-P e Stylus Pro, oltre che con le varie generazioni di inchiostri Epson UltraChrome. Specialmente con le stampanti SureColor SC-P, i risultati mostrano un notevole ampliamento della gamma cromatica rispetto alle precedenti tipologie di carta pressata a caldo e a freddo. Gli utenti potranno sfruttare i profili ICC e le impostazioni integrate nel driver delle stampanti della serie SC-P, evitando così problemi con l’utilizzo delle carte e semplificandone il controllo.

Le nuove carte offrono anche una maggiore densità del colore, per una riproduzione fedele e nel dettaglio, oltre a un’eccellente resa del nero. La superficie liscia è particolarmente adatta per le immagini fotografiche, mentre la versione leggermente texturizzata si presta soprattutto per le riproduzioni artistiche in quanto aggiunge carattere e profondità. La carta in bianco naturale rende invece al meglio le tonalità della pelle.

Le carte saranno disponibili in rotolo (da 17 a 64 pollici) e in fogli (dall’A4 all’A2) presso la rete di rivenditori Epson per i professionisti e nei negozi, ma solo per alcuni formati.

Per poter imprimere il timbro Digigraphie su una fotografia o un’opera d’arte, la stampa deve essere realizzata mediante una stampante Epson utilizzando inchiostri a pigmenti UltraChrome a base acqua e supporti con un tempo di conservazione di almeno 60 anni.

Supporti Epson per uso professionale

Le nuove carte fotografiche “Epson Professional Media” con logo stampato sul retro offrono significativi vantaggi ai laboratori fotografici e ai loro clienti. Epson ha messo a punto quattro nuovi supporti in rotolo con logo, disponibili in varie larghezze: SureLab Pro-S Paper Glossy BP, SureLab Pro-S Paper Luster BP, SureLab Pro Paper Glossy 250 BP e SureLab Pro Paper Luster 250 BP.

Claudio Buelli, product management commercial & industrial printing di Epson Italia, ha commentato: “Il nome Epson è sinonimo di stampe fotografiche di altissima qualità e noi vogliamo che il nostro marchio sia ben riconoscibile tra i clienti. Utilizzando i nuovi supporti insieme alle stampanti SureLab D700 e D3000, alle nostre testine di stampa e agli inchiostri Epson, essi avranno la certezza di ottenere stampe perfette. La presenza del logo Epson sul retro di ogni stampa rappresenta una mossa logica, oltre a essere un sigillo di qualità.”

Le stampanti Epson SureLab D700 e D3000 sono compatibili con supporti caratterizzati da superfici, larghezze e formati diversi. Per ottenere risultati migliori, consigliamo di utilizzare i supporti Epson come quelli con logo appena presentati. L’uso di telai, testine di stampa, inchiostri e supporti originali Epson è infatti fondamentale per produrre stampe di altissima qualità basate su una sinergia perfetta tra i componenti e ciò vale per tutte le tecnologie Epson.

(1) Risultati dei test eseguiti presso il Laboratoire national de métrologie et d’essais (LNE) in Francia.

(2) Le nuove carte per applicazioni artistiche sostituiranno i supporti pressati a caldo/a freddo esistenti, la cui commercializzazione verrà interrotta tre mesi dopo l’introduzione dei nuovi supporti.

Post correlati