Diptych: Toni Meneguzzo in mostra da Arts In Progress

20 settembre – 19 novembre 2022

Milano | 29 Arts In Progress gallery

29 Arts In Progress gallery è lieta di annunciare, dal 20 settembre al 19 novembre 2022, la mostra personale Diptych dell’eclettico fotografo italiano Toni Meneguzzo.

L’artista si spinge in un linguaggio davvero contemporaneo che suggerisce una relazione inedita tra le Polaroid e la vivacità delle sue più recenti fotografie in digitale, dove la tecnica rigorosa si mescola all’utilizzo disinibito del caso.

L’esposizione rappresenta il culmine di un lungo processo di ricerca che ha portato i galleristi e il curatore Giovanni Pelloso a selezionare accuratamente più di sessanta opere, molte delle quali inedite, tra Polaroid grande formato (20 x 25 cm), per le quali Toni Meneguzzo è internazionalmente conosciuto, e nuovi lavori della serie Causa / Effetto.

Le Polaroid costituiscono il vero e proprio elemento distintivo della sua opera autorale e della sua carriera, evidenziando il significativo contributo creativo dell’artista alla fotografia di moda. Grazie a un punto di vista sorprendentemente insolito, infatti, è unanimemente riconosciuto un interprete raffinato e originale dei soggetti simbolo di bellezza e di cultura, dalle modelle delle campagne pubblicitarie per alcuni dei più noti brand di moda degli anni Ottanta e Novanta, ai volti eterei delle donne giapponesi incontrate nei suoi lunghi viaggi in Oriente, fino agli elegantissimi ikebana omaggiati in mostra con due ingrandimenti di Polaroid 809, pezzi unici.

Nei nuovi lavori l’artista desidera coinvolgerci nelle sue sperimentazioni: attraverso l’uso di acetati e transfert su carta per le Polaroid e con l’utilizzo di specchi, di fili e pigmenti, egli libera nel paesaggio pigmenti di pittura organica che, interagendo con la casualità degli elementi naturali come la luce e il vento, danno forma a composizioni astratte di grande poesia registrate nella loro unicità e irripetibilità in quello che lui stesso ha definito un ‘pellegrinaggio verso l’ignoto’.

«Tutto è subordinato a un centro di forza “ordine/disordine”. Il vento, esteta trascendentale, artefice ed effettivo esecutore, si impossessa delle polveri colorate e le dispone con destrezza nei paesaggi scelti, raggiungendo un’esecuzione di un pathos estetico irripetibile». Toni Meneguzzo

In questo accostamento inedito tra l’evanescenza delle Polaroid di ritratti, nudi, fiori, still life e la vivacità delle nuove immagini digitali dai colori porpora, turchese, ocra, o con sfumature più fredde, è lo sguardo dello spettatore/visitatore a ricomporre con naturalezza la visione di formati e soggetti tanto differenti, guidato dall’accordo cromatico delle immagini accostate che compongono qui e insieme una nuova e unica sinfonia.

«Toni Meneguzzo ha sempre avuto rispetto alla fotografia, un approccio molto personale nel quale la tecnica rigorosa si mescola all’utilizzo disinibito del caso – scrive Ivo Bonacorsi in un testo critico che accompagna la mostra. – Le immagini, come fossero dettagli di un dipinto, sono state abbinate, stratificate e tagliate per produrre una nuova narrativa più sciolta e non definitiva, come una vernice finale che enfatizza l’assenza tanto quanto la presenza del soggetto nel paesaggio».

La mostra “Toni Meneguzzo: Diptych” aprirà al pubblico martedì 20 settembre 2022 presso la galleria di Via San Vittore 13 a Milano.

 

Toni Meneguzzo

Toni Meneguzzo (1949) è un fotografo di fama internazionale attivo da oltre 40 anni nel campo della moda e della ricerca antropologica. Nel tempo sviluppa particolari metodi fotografici che ne definiscono lo stile, come le Polaroid grande formato (20×25), divenute il suo elemento distintivo e poi utilizzate da molti altri fotografi. Collabora con riviste di moda internazionali del calibro di Vogue, Harper’s Bazaar, Queen, Arena, Marie Claire, New York Times e cura importanti pubblicazioni con Condé Nast Group, New York Times, Elle Decor, Residence, DRepubblica e Corriere della Sera.

Il suo lavoro è stato oggetto di numerose mostre e pubblicazioni in tutto il mondo. In particolare, i suoi più importanti lavori di moda e nudo femminile sono stati pubblicati in una serie di volumi fotografici con l’editore Treville Book (Seduzione,1991; Aure, 1993; Frammenti, 1993). Grazie alla sua lunga e brillante carriera nella moda, l’artista è riuscito ad estendere la sua sensibilità estetica a diversi altri campi realizzando progetti dal forte contenuto antropologico.

 

29 Arts In Progress gallery

29 Arts In Progress è un’importante galleria d’arte fotografica, situata nel cuore di Milano, nello storico quartiere di Sant’Ambrogio. La galleria rappresenta il lavoro di fotografi riconosciuti a livello internazionale e dedica particolare attenzione al ritratto e alla fotografia di moda.

Sin dalla sua apertura la galleria ha curato esposizioni in partnership con musei pubblici e privati, tra i quali: The Hong Kong Arts Centre; V&A Museum; Multimedia Art Museum di Mosca; Erarta Museum of Contemporary Art di San Pietroburgo; Palazzo Reale e La Triennale di Milano, Museo delle Culture di Lugano e Nicola Erni Collection a Steinhausen in Svizzera.

 

Toni Meneguzzo: Diptych

29 Arts In Progress gallery

Via San Vittore 13, Milano 20

Editore: L’Artistica Editrice

Copertina semirigida, 90 pagine

Codice ISBN: 978-88-7320-470-1

Testi (italiano / inglese): Ivo Bonacorsi; Maurizio Marsico; Giovanni Pelloso; Silvana Turzio

Prezzo: 40 €

 

Toni Meneguzzo è fotografo e ricercatore. La sua carriera professionale iniziata quarant’anni fa, è sempre stata caratterizzata dalla ricerca e dalla sperimentazione: ha sviluppato particolari tecniche fotografiche che ne hanno definito lo stile, come le Polaroid grande formato quando si occupava di moda, e le attuali sequenze fotografiche montate a video. La ricerca abbraccia anche i soggetti del suo lavoro personale come i landscape, i nudi femminili, gli occhi astratti, le vacche sacre. Dopo una lunga carriera di successo nel campo della moda, oggi si dedica alla fotografia di design e architettura. Il suo lavoro è stato oggetto di numerose mostre in svariati paesi, e pubblicato dalle più importanti riviste internazionali di fotografia, di moda, di lifestyle, di design.