AIFotoWeb – Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto https://www.aifotoweb.it Il portale della fotografia di AIF, Associazione Italiana Foto e Digital Imaging. Tutto quello che c'è da sapere sulla fotografia in Italia. Wed, 24 Apr 2019 13:45:26 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.1.1 https://www.aifotoweb.it/wp-content/uploads/2017/01/cropped-aifotoweb-125x125.png AIFotoWeb – Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto https://www.aifotoweb.it 32 32 WORLD PRESS PHOTO EXHIBITION 2019 fotografia e giornalismo https://www.aifotoweb.it/world-press-photo-exhibition-2019-fotografia-e-giornalismo/ https://www.aifotoweb.it/world-press-photo-exhibition-2019-fotografia-e-giornalismo/#respond Wed, 24 Apr 2019 12:11:07 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19544 Inaugurazione sabato 11 maggio 2019 dalle ore 15.00 alle ore 20.00 In mostra 12 maggio – 2 giugno 2019 tutti i giorni, ore 10.30 – 19.30 mercoledì e giovedì, ore 10.30 – 21.00 Ingresso 5 € Ridotto 3 € (6-26 anni) Corso Como 10 – 20154 Milano, Italia Tel +39 02 653531 fax +39 02 […]

The post WORLD PRESS PHOTO EXHIBITION 2019 fotografia e giornalismo appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
Inaugurazione sabato 11 maggio 2019 dalle ore 15.00 alle ore 20.00

In mostra 12 maggio – 2 giugno 2019 tutti i giorni, ore 10.30 – 19.30 mercoledì e giovedì, ore 10.30 – 21.00 Ingresso 5 € Ridotto 3 € (6-26 anni)

Corso Como 10 – 20154 Milano, Italia Tel +39 02 653531 fax +39 02 29004080

La Fondazione Sozzani presenta per il 25° anno consecutivo il World Press Photo, uno dei più prestigiosi premi di fotogiornalismo. Il concorso è aperto ai fotografi provenienti da tutto il mondo che nel corso dell’anno precedente alla premiazione (2018), con creatività e competenza, abbiano fotografato un avvenimento o sviluppato un progetto di forte rilevanza giornalistica. Sin dalla sua fondazione nel 1955, il World Press Photo contribuisce alla storia del miglior giornalismo visivo mondiale. I premi sono suddivisi in otto categorie distinte in “scatti singoli” e “storie”. Le categorie sono: Attualità (Contemporary Issues), Ambiente (Environment), Notizie Generali (General News), Progetti a Lungo Termine (Long-Term Projects), Natura (Nature), Ritratti (Portraits), Sport, Spot News.

I vincitori sono stati annunciati ad Amsterdam giovedì 11 aprile 2019. Il prestigioso premio World Press Photo of the Year 2019 è stato assegnato al fotografo John Moore (Stati Uniti), nella categoria “Spot News” per la foto della bambina honduregna che piange ai piedi della madre fermata dalla polizia di frontiera tra Messico e Stati Uniti. Tra i sei finalisti candidati i fotografi: Mohammed Badra (Siria), nominato nella categoria “Spot News” con un’immagine che racconta la guerra civile siriana a Ghouta; l’italiano Marco Gualazzini nella categoria “Ambiente” sulla crisi idrica del lago Ciad; Catalina Martin-Chico (Francia / Spagna) nella categoria “Contemporary Issues” un’ex combattente delle FARC incinta dopo lo scioglimento del gruppo; Chris McGrath (Australia), nella categoria “Notizie generali” mentre trattiene la stampa dopo l’omicidio di Khashoggi a Istanbul; e Brent Stirton (Sudafrica), nella categoria “Ambiente” con la foto di una donna dell’unità antibracconaggio nel Parco naturale Phundundu in Zimbabwe.

Per la 62esima edizione del concorso fotografico, la World Press Photo Foundation ha introdotto un nuovo importante premio: il Premio Storia dell’anno (World Press Photo Story of the Year). Insieme alla Foto dell’anno, questo nuovo premio valuta la scelta delle immagini che compongono una storia e la loro sequenza. Lo ha vinto il fotografo Pieter Ten Hoopen (Paesi Bassi/ Svezia), finalista nella categoria “Spot News” per uno scatto sulla carovana dei migranti diretta dal Centro America negli Stati Uniti. Candidati finalisti sono stati i due italiani Marco Gualazzini, finalista nella categoria “Ambiente” con un reportage sulla crisi umanitaria del bacino del Ciad e Lorenzo Tugnoli, nella categoria “Notizie generali” con un reportage commissionato dal Washington Post sulla crisi umanitaria in Yemen.

Quest’anno, il concorso ha visto la partecipazione di 4.783 fotografi da 129 Paesi diversi che hanno presentato un totale di 78.801 immagini. Una giuria indipendente composta da esperti del settore e presieduta da Whitney C. Johnson, vicepresidente della sezione Esperienze Visive ed Immersive presso National Geographic, ha selezionato 43 candidati provenienti da 25 differenti nazioni: Australia, Belgio, Brasile, Canada, Repubblica Ceca, Egitto, Francia, Germania, Ungheria, Iran, Italia, Messico, Paesi Bassi, Norvegia, Filippine, Portogallo, Russia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Syria, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti, e Venezuela. Tra questi vi sono 14 donne (32%), dato che rappresenta un significativo aumento rispetto al Photo Contest del 2018, che aveva il 12% di candidati donne. World Press Photo gode del sostegno di Dutch Postcode Lottery.

 

Fondazione Sozzani

Corso Como 10, 20154 Milano

tel. +39 02.653531

fax +39 02.29004080

galleria@fondazionesozzani.org

press@fondazionesozzani.org

mailing@fondazionesozzani.org

The post WORLD PRESS PHOTO EXHIBITION 2019 fotografia e giornalismo appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/world-press-photo-exhibition-2019-fotografia-e-giornalismo/feed/ 0
Enrico Cattaneo “Racconti di scarti e alterazioni” dal 10 maggio a Milano https://www.aifotoweb.it/enrico-cattaneo-racconti-di-scarti-e-alterazioni-dal-10-maggio-a-milano/ https://www.aifotoweb.it/enrico-cattaneo-racconti-di-scarti-e-alterazioni-dal-10-maggio-a-milano/#respond Sat, 20 Apr 2019 13:00:53 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=18872 Mostra fotografica a cura di Gigliola Foschi in esposizione dal 10 maggio al 28 giugno 2019 La Galleria San Fedele presenta “Enrico Cattaneo Racconti di scarti e alterazioni” a cura di Gigliola Foschi. La mostra fotografica inaugurerà il giorno venerdì 10 maggio 2019 alle ore 18.30. “Enrico Cattaneo (classe 1933) – scrive la curatrice – […]

The post Enrico Cattaneo “Racconti di scarti e alterazioni” dal 10 maggio a Milano appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
Mostra fotografica a cura di Gigliola Foschi in esposizione dal 10 maggio al 28 giugno 2019

La Galleria San Fedele presenta “Enrico Cattaneo Racconti di scarti e alterazioni” a cura di Gigliola Foschi. La mostra fotografica inaugurerà il giorno venerdì 10 maggio 2019 alle ore 18.30.

“Enrico Cattaneo (classe 1933) – scrive la curatrice – è da sempre un autore insubordinato: conosce a menadito tutte le tecniche  della fotografia  ma, quando compie le sue ricerche, le usa altrimenti. Meglio se al contrario, e possibilmente infilandoci anche un tocco ironico,  giocoso, nonché il piacere di  sperimentare. Nella maggior parte delle sue serie l’autore parte spesso da un gesto di salvaguardia , di cura e di affetto: ed è questo un aspetto che la mostra intende sottolineare. Invece di buttare via, Cattaneo raccoglie”, trasforma e valorizza, dando nuova vita alle cose a partire da loro stesse senza tradirle.

In mostra una quarantina di opere fotografiche relative alla produzione dagli anni Sessanta ad oggi.  Tra queste, alcune tra le ricerche più rappresentative della sua produzione, come In regress (1965-2009), Pagine (1970-73) e Maschere (1985-88). La mostra si concentra sulle ricerche autoriali di  Enrico Cattaneo.

 

Biografia

Enrico Cattaneo nasce a Milano nel 1933 e inizia a fotografare a metà degli anni Cinquanta durante gli studi di ingegneria al Politecnico, portando avanti una personale documentazione della città, fotografando i mutamenti delle periferie, i movimenti sociali e gli scioperi. Professionista dal 1963, negli anni successivi Cattaneo inizia a frequentare le gallerie milanesi, distinguendosi come uno dei principali narratori per immagini degli eventi d’arte del periodo, con una originale e vasta documentazione di inaugurazioni, incontri e manifestazioni. Pur continuando a documentare gli aspetti più diversi del mondo dell’arte, Cattaneo dà spazio anche a sue ricerche personali.

Già a partire dagli anni ‘70 avvia una serie di ricerche off camera, che lo portano alla creazione di lavori come Pagine, sculture fotografiche ottenute dagli scarti di carte sensibilizzate incollate fra di loro; In Regress, vecchie immagini corrose dal tempo; Paesaggi, ottenuti facendo colare elementi chimici su carta fotografica e  Germinazioni  interventi con acidi  su vecchie carte fotografiche politenate. L’inquadratura, la composizione, l’esposizione, il gioco di luci, i toni di nero, la qualità materiale della stampa sono tutti elementi che appartengono all’esperienza artistica e lavorativa di Enrico Cattaneo.

Galleria San Fedele – mercoledì 5 giugno 2019 alle ore 18.00, in occasione di Milano PhotoWeek, incontro aperto al pubblico sul tema “Conservare tutto: quando arte e fotografia trasformano i rifiuti in opere”. Interverranno Francesco Tedeschi, storico dell’arte e Gigliola Foschi, curatrice.

Luogo e Orari:

Galleria San Fedele, Via U. Hoepli 3A, Milano (al mattino su appuntamento, chiuso i festivi)

Maggio: martedì – venerdì 16/19, sabato 15/18

Giugno: lunedì – venerdì 16/19

 

Si ringraziano Alessia Locatelli e Giuliano Manselli per l’Archivio Fotografico Enrico Cattaneo

The post Enrico Cattaneo “Racconti di scarti e alterazioni” dal 10 maggio a Milano appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/enrico-cattaneo-racconti-di-scarti-e-alterazioni-dal-10-maggio-a-milano/feed/ 0
LA FOTOGRAFIA DI STOCK. Lavorare per le agenzie di stock, come fare? | Sabato 25 maggio 2019 https://www.aifotoweb.it/la-fotografia-di-stock-lavorare-per-le-agenzie-di-stock-come-fare-sabato-25-maggio-2019/ https://www.aifotoweb.it/la-fotografia-di-stock-lavorare-per-le-agenzie-di-stock-come-fare-sabato-25-maggio-2019/#respond Tue, 16 Apr 2019 07:46:16 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19529 FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA Data: sabato 25 maggio 2019 Durata: 8 ore Docente: Marco Vacca Luogo: Forma Meravigli Programma: Il mercato mondiale della fotografia è basato su pochi players, il più grande dei quali ha in archivio più di 80 milioni di immagini che aumentano ogni giorno. Se si vuole entrare nel florido mercato […]

The post LA FOTOGRAFIA DI STOCK. Lavorare per le agenzie di stock, come fare? | Sabato 25 maggio 2019 appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA

Data: sabato 25 maggio 2019
Durata: 8 ore
Docente: Marco Vacca
Luogo: Forma Meravigli

Programma:
Il mercato mondiale della fotografia è basato su pochi players, il più grande dei quali ha in archivio più di 80 milioni di immagini che aumentano ogni giorno.
Se si vuole entrare nel florido mercato della fotografia di stock e candidare il proprio lavoro, oltre a fare delle buone fotografie (non solo valide tecnicamente ma anche appetibili e vendibili) è necessario capirne le tendenze e individuare l’agenzia adatta per il proprio campo.

In questo incontro affronteremo le tematiche più importanti:
• Che tipo di portfolio preparare per un’agenzia di stock?
• Come produrre e post-produrre immagini da inserire nel mercato commerciale?
• Quali canali utilizzare per individuare i trend fotografici del momento?
• Come Instagram e i Social Network hanno influenzato l’estetica della fotografia?
• L’importanza del keywording: è fondamentale saper inserire le parole giuste nei metadati delle proprie fotografie e di conseguenza nella banca dati dell’agenzia che vi distribuisce.
• Imparare a maneggiare con abilità, velocità e intuito il linguaggio del keywording: riconoscere gli elementi fondamentali in un’immagine, entrare nella testa dei fruitori ed essere in grado di inserire le indicazioni e le ispirazioni che quelle immagini susciteranno in chi le guarda (e intende acquistarle).
• Quando si ha bisogno di una liberatoria per persone e immagini?
• Quali sono le implicazioni legali relative agli usi che delle immagini si può fare?
• Che differenza c’è tra uso editoriale e uso commerciale?

Di tutto questo e di tutte le implicazioni nel mercato mondiale della fotografia di Stock parleremo nel workshop, avvalendoci di immagini ed esercitazioni utili a prendere dimestichezza con i temi
che affronteremo.

 

Il docente:
Marco Vacca è fotoreporter dal 1990. Dopo aver lavorato in altri ambiti della fotografia professionale, ha prodotto storie in Iraq, Israele, Rwanda, Kosovo, Sud Sudan, Darfur, Ciad, Ghana, Giappone, Emirati Arabi. Ha seguito le elezioni presidenziali in USA nel 2000 e documentato New York dopo l’attentato alle Twin Towers. Si è divertito a raccontare la passione degli italiani per il fitness da cui è scaturita una mostra e un libro dal titolo “Body in Italy” . Ha pubblicato “Refugees” un lavoro sulla condizione delle popolazioni del Darfur la cui mostra è stata esposta ai musei del Vittoriano a Roma e a Forma a Milano. Si è cimentato con la multimedialità per raccontare la piaga dell’Aids in Kenia. Si è occupato dei mutamenti nell’area mediorientale/africana e i flussi migratori verso l’Europa che ne sono derivati. Una selezione dei suoi lavori sulle rivoluzioni in Egitto e Tunisia è stata presentata al New York Photo Festival. Il suo reportage sulla carestia in Sud Sudan è stato premiato nel World Press Photo 1999.
Ha insegnato fotografia / fotogiornalismo nei Master di Forma – Contrasto e nel Master in Visual
Design presso NABA. Ha tenuto una lectio sul fotogiornalismo alla facoltà di Design
presso il Politecnico Bovisa. È laureato in Filosofia, vive a Milano ed è Getty Images Contributors.

Ai partecipanti che porteranno a termine il corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a firma del docente e della direzione didattica di Forma.

Quota di partecipazione. : € 120
€ 100 per chi ha già frequentato un corso di Forma

Per info e iscrizioni:
Tel 02 58118067 | scuola@formafoto.it
Il numero dei posti è limitato. Si prega di presentare con anticipo la domanda di iscrizione.

 

 

Forma Meravigli

Project room for photography

Via Meravigli, 5

20123 Milano

t.02 5811 8067 – info@formafoto.it

The post LA FOTOGRAFIA DI STOCK. Lavorare per le agenzie di stock, come fare? | Sabato 25 maggio 2019 appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/la-fotografia-di-stock-lavorare-per-le-agenzie-di-stock-come-fare-sabato-25-maggio-2019/feed/ 0
Piccola nelle dimensioni, grande nelle funzionalità: EOS 250D è la reflex perfetta per le famiglie e le nuove generazioni https://www.aifotoweb.it/piccola-nelle-dimensioni-grande-nelle-funzionalita-eos-250d-e-la-reflex-perfetta-per-le-famiglie-e-le-nuove-generazioni/ https://www.aifotoweb.it/piccola-nelle-dimensioni-grande-nelle-funzionalita-eos-250d-e-la-reflex-perfetta-per-le-famiglie-e-le-nuove-generazioni/#respond Tue, 16 Apr 2019 07:26:09 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19521 Canon introduce sul mercato la reflex con schermo orientabile più leggera al mondo: EOS 250D[1]. Si tratta di una soluzione semplice e versatile, ma al tempo stesso altamente tecnologica, ideale per tutti coloro che desiderano migliorare la qualità delle proprie immagini, passando da un dispositivo smartphone a una fotocamera. EOS 250D diventa la compagna perfetta […]

The post Piccola nelle dimensioni, grande nelle funzionalità: EOS 250D è la reflex perfetta per le famiglie e le nuove generazioni appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
Canon introduce sul mercato la reflex con schermo orientabile più leggera al mondo: EOS 250D[1].

Si tratta di una soluzione semplice e versatile, ma al tempo stesso altamente tecnologica, ideale per tutti coloro che desiderano migliorare la qualità delle proprie immagini, passando da un dispositivo smartphone a una fotocamera. EOS 250D diventa la compagna perfetta per avvicinarsi al mondo della fotografia con obiettivi intercambiabili grazie alle sue dimensioni compatte e al peso ridotto.

Sulla scia della pluripremiata EOS 200D, la fotocamera EOS 250D può contare su un’interfaccia utente guidata per semplificare le operazioni, un ampio sensore CMOS APS-C con tecnologia Dual Pixel CMOS AF da 24.1 megapixel, riprese video in 4K, una messa a fuoco automatica e reattiva, e un’eccellente connettività ai dispositivi smart. La nuova arrivata in casa Canon vanta un processore DIGIC 8 che supporta molteplici funzionalità come video 4K, time-lapse 4K e Frame Grab 4K.

Semplice da trasportare, leggera e compatta: la fotocamera EOS 250D consente a tutti di catturare momenti indimenticabili. Già dall’accensione del dispositivo, l’interfaccia utente guidata presenta suggerimenti e consigli pratici di grande utilità. Chi cerca idee originali può affidarsi alla funzione Assistente Creativo, un insieme di effetti, filtri e strumenti di regolazione del colore che si possono applicare sia durante la ripresa dell’immagine che a foto già scattata.

Il processore DIGIC 8 permette di realizzare immagini di straordinaria risoluzione, pronte per essere condivise, inoltre introduce novità quali il Rilevamento Occhi AF in Live View, il Digital Lens Optimizer e la funzione Priorità tonalità chiare. Il sensore da 24.1 megapixel lavora al meglio anche in condizioni di luce scarsa e assicura una profondità di campo ridotta grazie a un eccellente effetto bokeh: l’ideale per un ritratto di famiglia! La tecnologia all’avanguardia e la semplicità d’uso di EOS 250D la rendono la reflex perfetta per immortalare e condividere momenti preziosi.

EOS 250D è una fotocamera per tutte le occasioni. Il touch screen orientabile permette di realizzare le inquadrature più diverse: dai selfie in famiglia ai vlog. Con il sistema Dual Pixel CMOS AF si ottiene una messa a fuoco precisa sia negli scatti che nei video più movimentati. Inoltre, questa nuovissima reflex vanta un mirino ottico con sistema di messa a fuoco automatica a 9 punti, garantendo un’immagine estremamente affine a quella percepita dall’occhio umano.

Condividere foto e video è semplicissimo: EOS 250D si collega ai dispositivi smart[2] tramite Bluetooth®[3] e Wi-Fi usando l’app gratuita Canon Camera Connect per iOS e Android. È possibile scaricare foto e video su un dispositivo mobile e scegliere di modificarli, postarli o condividerli con amici e famiglia.

L’app Canon Camera Connect aiuta anche a realizzare foto di gruppo o selfie a mano libera. Con la funzione Trasferimento Automatico si possono inviare le foto appena scattate a un dispositivo smart abbinato: in questo modo, si avranno immediatamente a disposizione i propri scatti dalla macchina allo smartphone.

La fotocamera EOS 250D, disponibile in tre versioni eleganti (nero, bianco e argento), rientra nel mondo EOS, con più di 80 obiettivi, flash e accessori tra cui scegliere per espandere le capacità del modello di base.

EOS 250D è ordinabile anticipatamente dallo store online Canon; sarà inoltre disponibile presso i distributori ufficiali Canon a partire dal 25 aprile 2019 con una vasta gamma di obiettivi e corpi opzionali al prezzo suggerito al pubblico di 649,99 €.

Scopri di più al sito: http://www.canon.it/cameras/eos-250d/

 

Caratteristiche principali:

  • Sensore CMOS APS-C da 24.1 megapixel e processore d’immagine DIGIC 8
    • Per immagini di qualità eccellente anche in condizioni di luce scarsa
  • Mirino ottico
    • Per vedere le cose come stanno – all’insegna di chiarezza e semplicità
  • Video 4K
    • Per una risoluzione straordinaria
  • Dual Pixel CMOS AF
    • Per una messa a fuoco rapida e semplice in modalità Live View
  • Touch screen orientabile
    • Per effettuare riprese da ogni angolazione e controllare la fotocamera da touch screen
  • Interfaccia utente guidata
    • Per suggerimenti pratici, semplici e immediati
  • Bluetooth®*** e Wi-Fi
    • Per una connessione continua, semplice e automatica tra fotocamera e dispositivi smart
  • Assistente Creativo
    • Per sperimentare nuovi look e creare immagini uniche

Segui Canon sui canali social: Facebook – Twitter – Instagram – Linkedin Professional Imaging

#liveforthestory

@CanonItaliaSpa @CanonBusinessIT

Scopri le storie d’avanguardia che stanno guidando l’evoluzione dell’imaging technology su VIEW

[1] Canon EOS 250D (nero/argento) è la più leggera tra le fotocamere reflex digitali con schermo mobile, obiettivo singolo e sensore APS-C. Batteria e scheda di memoria sono incluse, come specificato dalle linee guida CIPA. Dati aggiornati al 9 aprile 2019 (ricerca Canon).

[2] È necessario che i dispositivi smart siano dotati di Bluetooth 4.0 (o versione successiva). È necessario che il dispositivo smart utilizzi il sistema operativo iOS 8.4 (o versione successiva) o Android 5.0 (o versione successiva).

[3] Il marchio e il logo Bluetooth® sono marchi registrati di proprietà di Bluetooth SIG, Inc. e il loro utilizzo da parte di Canon Inc. è stato concesso in licenza. Altri marchi di fabbrica e nomi commerciali appartengono ai rispettivi titolari.

The post Piccola nelle dimensioni, grande nelle funzionalità: EOS 250D è la reflex perfetta per le famiglie e le nuove generazioni appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/piccola-nelle-dimensioni-grande-nelle-funzionalita-eos-250d-e-la-reflex-perfetta-per-le-famiglie-e-le-nuove-generazioni/feed/ 0
AL VIA A MILANO PHOTOFESTIVAL: L’IMPORTANTE RASSEGNA ANNUALE DI FOTOGRAFIA E’ SEMPRE PIU’ APERTA AL TERRITORIO E AD AMBITI DIFFERENTI. https://www.aifotoweb.it/al-via-a-milano-photofestival-limportante-rassegna-annuale-di-fotografia-e-sempre-piu-aperta-al-territorio-e-ad-ambiti-differenti/ https://www.aifotoweb.it/al-via-a-milano-photofestival-limportante-rassegna-annuale-di-fotografia-e-sempre-piu-aperta-al-territorio-e-ad-ambiti-differenti/#respond Mon, 15 Apr 2019 15:30:05 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19508 PER DUE MESI E MEZZO LA CITTA’ DIVENTA UNA GRANDE ESPOSIZIONE COLLETTIVA, CON 177 MOSTRE FOTOGRAFICHE DIFFUSE NELL’AREA METROPOLITANA MILANESE E UN VERO E PROPRIO FESTIVAL SATELLITE A PAVIA.   Dal 17 aprile al 30 giugno 2019 Milano ospita la 14ª edizione di Photofestival, la più ricca e importante rassegna dedicata alla fotografia d’autore che […]

The post AL VIA A MILANO PHOTOFESTIVAL: L’IMPORTANTE RASSEGNA ANNUALE DI FOTOGRAFIA E’ SEMPRE PIU’ APERTA AL TERRITORIO E AD AMBITI DIFFERENTI. appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
PER DUE MESI E MEZZO LA CITTA’ DIVENTA UNA GRANDE ESPOSIZIONE COLLETTIVA, CON 177 MOSTRE FOTOGRAFICHE DIFFUSE NELL’AREA METROPOLITANA MILANESE E UN VERO E PROPRIO FESTIVAL SATELLITE A PAVIA.

 

Dal 17 aprile al 30 giugno 2019 Milano ospita la 14ª edizione di Photofestival, la più ricca e importante rassegna dedicata alla fotografia d’autore che per due mesi e mezzo porterà la fotografia in tutta la città Metropolitana coinvolgendo le principali gallerie d’arte e musei ma anche molti spazi espositivi non istituzionali, attraverso un circuito articolato di mostre affiancate da un significativo calendario di eventi.

Se il capoluogo lombardo è sempre più attrattivo sul fronte internazionale è anche grazie alla ricchezza delle proposte culturali e in questo ambito Photofestival si è conquistato uno spazio di primo piano, frutto dello sforzo collettivo di autori, galleristi e operatori culturali che lavorano per diffondere la cultura dell’immagine.

“Con Photofestival l’immagine torna protagonista a Milano. – dichiara Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio – Un grande evento sempre più diffuso che fa bene all’economia e alla cultura del nostro territorio. Ed è significativo che quest’anno sia aumentato il numero delle biblioteche aperte alle mostre fotografiche. Oggi viviamo nel tempo delle immagini che raccontano la realtà in diretta, ma una foto può essere qualcosa di più profondo e più bello come dimostrano i 177 appuntamenti di Photofestival”.

 

Confermata la formula dell’evento che, sotto l’autorevole direzione artistica di Roberto Mutti,  prevede da una parte la raccolta delle proposte dei galleristi e degli operatori che aderiscono al circuito, dall’altra la promozione e l’organizzazione in prima persona di una serie di iniziative, con un’offerta quasi interamente gratuita che accosta artisti affermati, fotografi professionisti ed autori emergenti.

 

Da segnalare nell’edizione 2019:

Una diffusione sempre più ampia sul territorio

Il percorso di Photofestival attraversa capillarmente tutta Milano dal centro alle periferie e all’hinterland, in una rete diffusa di sedi – oltre 120 – che include gallerie storiche e di recente apertura, musei, show-room, spazi espositivi pubblici e privati, e che ha un punto di forza nelle biblioteche milanesi e nei “Palazzi della Fotografia” di Confcommercio Milano (Palazzo Bovara e Palazzo Castiglioni).

Novità di questa edizione è la collaborazione con Pavia dove è previsto un vero e proprio festival satellite con 15 mostre fotografiche.

 

Un programma espositivo in crescita

Il programma espositivo della manifestazione quest’anno può contare su ben 177 mostre, con appuntamenti di grande qualità, sicuro fascino ed estrema varietà che spaziano tra la proposta di esposizioni personali e collettive sia di fotografi di fama che di talenti emergenti.

Tra i grandi nomi in programma: Don McCullin, Fosco Maraini, Gian Paolo Barbieri, Oliviero Toscani, Gian Butturini, Bob Krieger, Vincenzo Castella, Giuliana Traverso, Christopher Broadbent. Da notare la presenza di 44 fotografe e di 10 autori stranieri, tra i quali Trevor Cole, fotografo che espone per la prima volta in Italia e al quale Photofestival guarda con attenzione.

Nell’anno in cui Milano celebra i 500 anni dalla morte di Leonardo e ospita la XXII Esposizione Internazionale della Triennale, l’edizione 2019 di Photofestival – intitolata Immagini. Progetti. Futuro. – rende omaggio al tema del design e attorno ad esso ruota parte della proposta fotografica della rassegna.

In primo piano il progetto “Volti di Design al SaloneSatelllite” che vede coinvolti gli studenti dell’Istituto Italiano di Fotografia e del Corso di fotografia e video di scena dell’Accademia Teatro alla Scala in un reportage dedicato ai protagonisti del mondo del design under 35 realizzato nel corso del Salone del Mobile.Milano 2019, con una mostra fotografica finale esposta a giugno nell’ambito di Photofestival.

Tra gli altri temi in programma: Milano (con ben 20 mostre), i reportage a sfondo sociale (le armi, i nuovi poveri, il femminismo), il cambiamento climatico, il collezionismo, le tecniche fotografiche.

 

“Guardando ai numeri di questa nostra manifestazione – spiega Roberto Mutti, direttore artistico di Photofestival – si resta colpiti dalla quantità di proposte che vengono offerte ma non è solo questo il nostro obiettivo. Da un lato, infatti, vogliamo ribadire il nostro stretto rapporto con gli operatori e con le aziende del settore che ci supportano e confermare scelte di qualità come quella di realizzare la copertina del nostro ricco catalogo sempre distribuito gratuitamente con una fotografia d’autore che quest’anno è di Roberto Polillo. Dall’altra intendiamo sempre proporre qualche importante novità: la partecipazione al SaloneSatellite all’interno del Salone del Mobile e il forte coinvolgimento di Pavia. Ciò sottolinea il nostro ruolo che non è solo quello di accogliere le proposte altrui ma di essere promotori e organizzatori in prima persona di un numero crescente di mostre e iniziative. Infine perseguiamo con determinazione la nostra politica culturale portando nelle zone periferiche della città autori e proposte di assoluto valore nella consapevolezza che è la fotografia, disciplina intrinsecamente democratica, a doversi avvicinare al suo pubblico”.      

 

Per il programma completo delle mostre: http://www.milanophotofestival.it/mostre/

 

Gli eventi e le attività di coinvolgimento

L’impegno di Photofestival è rivolto ad ampliare e diversificare la propria offerta, affiancando al programma espositivo una serie di attività formative, di intrattenimento e di coinvolgimento pensate per garantire una facilità di contatto anche per le nuove generazioni, oltre che per i nuovi appassionati di fotografia.

Il calendario degli eventi include workshop dedicati ai ragazzi, ai bambini e alle famiglie, workshop per fotoamatori evoluti, incontri, presentazioni di libri e letture portfolio.

Per il programma completo degli eventi: http://www.milanophotofestival.it/eventi/

 

Il programma di Photofestival contribuirà ancora una volta a valorizzare la Milano PhotoWeek (3ª edizione, 3-9 giugno 2019), l’iniziativa promossa dal Comune di Milano con l’obiettivo di avvicinare il pubblico al mondo della fotografia. Saranno circa 25 gli eventi di Photofestival organizzati nel corso della settimana, con opening di mostre, incontri con autore, workshop e presentazioni di libri.

 

Il catalogo cartaceo di Photofestival, stampato in 13.000 copie in versione bilingue italiano/inglese, viene distribuito come di consueto gratuitamente in tutti gli spazi espositivi del circuito e nei luoghi più importanti della diffusione culturale milanese.

 

Sostenitori e Sponsor

Promosso e organizzato da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging in collaborazione con Confcommercio Milano, Photofestival 2019 è patrocinato da Comune di Milano e Regione Lombardia, sostenuto da Fondazione Cariplo, è voluto e supportato dalle singole Aziende associate ad AIF e si avvale per il 5° anno del sostegno dello Sponsor Gruppo Cimbali, leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine professionali per caffè.

 

Photofestival 2019, edizione nuovamente da record – dichiara Giovanni Augusti, Presidente di AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging – nasce per parlare sempre più direttamente a un pubblico variegato e internazionale e ribadisce il proprio DNA di evento diffuso su tutto il territorio e oltre, arrivando fino a Pavia con 15 mostre per la prima volta nella propria storia. Proponiamo un programma di grande valore con immagini di autori affermati e con molti esordienti, tocchiamo nuovi ambiti di interesse, parlando di progetti e tematiche attuali e tali da emozionare la nostra memoria ma anche parlare del nostro futuro. Il progetto è sempre più solido e strutturato per temi – dall’omaggio al design all’impegno sociale e alla sperimentazione – capace di coinvolgere nuove generazioni e anche ragazzi e famiglie, grazie a workshop dedicati. Photofestival è sostenuto fortemente proprio dalle Aziende associate ad AIF, che credono che mai come ora – in un mondo sempre più digitale – non ci si debba fermare, ma anzi sia importante avvicinare il pubblico al mondo dalla fotografia e dell’imaging attraverso la tecnologia, sempre più presente nel nostro vivere quotidiano, ma anche la tecnica, l’educazione e la formazione per catturare e condividere l’emozione”.

 

The post AL VIA A MILANO PHOTOFESTIVAL: L’IMPORTANTE RASSEGNA ANNUALE DI FOTOGRAFIA E’ SEMPRE PIU’ APERTA AL TERRITORIO E AD AMBITI DIFFERENTI. appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/al-via-a-milano-photofestival-limportante-rassegna-annuale-di-fotografia-e-sempre-piu-aperta-al-territorio-e-ad-ambiti-differenti/feed/ 0
AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging assegna il Premio AIF 2019 alla Carriera a Giovanni Gastel e il Premio AIF 2019 Nuova Fotografia a Lucrezia Roda https://www.aifotoweb.it/aif-associazione-italiana-foto-digital-imaging-assegna-il-premio-aif-2019-alla-carriera-a-giovanni-gastel-e-il-premio-aif-2019-nuova-fotografia-a-lucrezia-roda/ https://www.aifotoweb.it/aif-associazione-italiana-foto-digital-imaging-assegna-il-premio-aif-2019-alla-carriera-a-giovanni-gastel-e-il-premio-aif-2019-nuova-fotografia-a-lucrezia-roda/#respond Mon, 15 Apr 2019 13:44:52 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19499 L’apertura di Photofestival, la rassegna annuale milanese dedicata alla fotografia d’autore promossa da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging e giunta alla 14a edizione (Milano, 17 aprile – 30 Giugno 2019), è l’occasione per la consegna di due significativi Premi annuali istituiti da AIF.   Il Premio AIF alla Carriera, fondato nel 2013, […]

The post AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging assegna il Premio AIF 2019 alla Carriera a Giovanni Gastel e il Premio AIF 2019 Nuova Fotografia a Lucrezia Roda appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
L’apertura di Photofestival, la rassegna annuale milanese dedicata alla fotografia d’autore promossa da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging e giunta alla 14a edizione (Milano, 17 aprile – 30 Giugno 2019), è l’occasione per la consegna di due significativi Premi annuali istituiti da AIF.

 

Il Premio AIF alla Carriera, fondato nel 2013, è un riconoscimento attribuito a personaggi che hanno dato un importante contributo alla valorizzazione della fotografia, profondendo il proprio impegno professionale sul lungo periodo.

Il Premio AIF 2019 alla Carriera viene assegnato al grande Autore della Fotografia Contemporanea Giovanni Gastel, per l’eleganza che caratterizza le sue fotografie, per i suoi ritratti che considera atti di seduzione, per uno stile che non disdegna le piccole imperfezioni. Ma anche per la passione con cui si impegna da Presidente dell’Associazione Fotografi Italiani Professionisti (AFIP) a divulgare la fotografia in tutte le sue declinazioni.

Il secondo riconoscimento, introdotto nel 2017, è il Premio AIF Nuova Fotografia che viene attribuito a un esponente delle energie emergenti della fotografia italiana.

Il Premio AIF 2019 Nuova Fotografia è assegnato alla fotografa Lucrezia Roda, per la determinazione con cui fin da giovanissima si è dedicata alla fotografia, prima creandosi un consapevole percorso di studio, poi elaborando una propria espressività personale incentrata sulla ricerca di un linguaggio contemporaneo.

 

Bio

Giovanni Gastel nasce a Milano il 27 dicembre 1955, da Giuseppe Gastel e da Ida Visconti di Modrone, l’ultimo di sette figli.

Nel 1967, all’età di dodici anni, Gastel inizia a mostrare la sua vocazione artistica, entrando a far parte di compagnie di teatro sperimentale, per le quali recita fino all’età di diciassette anni. Parallelamente, coltiva la passione per la poesia e a sedici anni pubblica, per l’editore Cortina, una raccolta intitolata Casbah.

Negli anni Settanta, avviene il suo primo contatto con la fotografia. Da quel momento, ha inizio un lungo periodo di apprendistato durante il quale fotografa matrimoni, esegue ritratti, piccoli still-life e qualche servizio di moda per bambini, mentre un’occasione importante gli viene offerta nel 1975-76, quando inizia a lavorare per la casa d’aste Christie’s.

La svolta avviene nel 1981 quando incontra Carla Ghiglieri, che diventa il suo agente e lo avvicina al mondo della moda. Dopo la comparsa dei suoi primi still-life sulla rivista Annabella, nel 1982. Inizia a collaborare con Vogue Italia e poi, grazie all’incontro con Flavio Lucchini, direttore di Edimoda, e Gisella Borioli, alle rivisteMondo Uomo e Donna.

Da questo momento, la sua attività professionale s’intensifica e inizia a collaborare con le più prestigiose testate di moda sia in Italia che all’estero, soprattutto a Parigi.

Elabora proprio in questi anni d’intenso impegno professionale il suo stile inconfondibile, caratterizzato da una poetica ironia, mentre la sua passione per l’arte lo porta ad introdurre nelle fotografie il gusto per una composizione equilibrata. I suoi riferimenti sono, per gli still-life, la Pop Art, che ebbe modo di vedere in mostra alla Rotonda della Besana sin dai primi anni Settanta, e l’opera fotografica di Irving Penn. Traendo ispirazione anche dallo studio dell’arte rinascimentale, Gastel si rifà costantemente ad un’ideale di eleganza, che ha respirato sin dall’infanzia, soprattutto grazie alla madre.

———-

Lucrezia Roda, classe 1992, è una giovane fotografa italiana nata e cresciuta ad Erba, nel comasco. Ha intrapreso studi classici, coltivando parallelamente il suo interesse verso il mondo della fotografia.

Nel 2011 inizia la propria formazione fotografica presso l’IIF – Istituto Italiano di Fotografia a Milano. Nel 2015 decide di spostarsi dal buio delle sale di posa al buio delle sale teatrali: spinta dal proprio amore per il palcoscenico e per la vita dietro le quinte, si iscrive presso l’Accademia del Teatro alla Scala, specializzando le proprie competenze nell’ambito teatrale.

Lavora dal 2013 come fotografa di scena. Da sempre amante dell’arte in tutte le sue forme e con un debole per l’arte concettuale, negli ultimi anni si avvicina al mondo della fotografia fine-art.

Inaugura nel 2016 la sua prima mostra con il progetto fotografico “Steel Life”, una ricerca personale sul mondo del metallo come materia in trasformazione, che prosegue nel 2018 attraverso le lenti di un microscopio con “About Metal (about me)”.

Riconosce nella fotografia e nella scrittura i mezzi di comunicazione più efficaci per potersi esprimere, mossa dalla voglia di riempirsi sempre gli occhi e la mente di vecchie e nuove emozioni.

Intorno alla metà degli anni Ottanta, fonda la Gastel&Associati con Angelo Annibalini e Uberto Frigerio, con la quale intende promuovere l’inserimento nel mondo professionale di giovani fotografi, sia cresciuti nel suo studio, che incontrati durante numerosi workshop.

Il suo impegno attivo nel mondo della fotografia lo avvicina anche all’Associazione Fotografi Italiani Professionisti, di cui è stato presidente dal 1996 al 1998. Da allora ne è presidente onorario. La consacrazione artistica avviene nel 1997, quando la Triennale di Milano gli dedica una mostra personale, curata dallo storico d’arte contemporanea, Germano Celant, in cui vengono presentate circa 200 fotografie, testimonianza della sua lunga e prolifica carriera. Gastel utilizza le tecniche “old mix”, quelle a incrocio, le rielaborazioni pittoriche, gli sdoppiamenti e le stratificazioni, fino al ritocco digitale.

Il successo professionale si consolida nel decennio successivo, tanto che il suo nome appare nelle riviste specializzate insieme a quello di fotografi italiani quali Oliviero Toscani, Giampaolo Barbieri, Ferdinando Scianna, o affiancato a quello di Helmut Newton, Richard Avendon, Annie Lebowitz, Mario Testino e Jurgen Teller.

Nel 2002, nell’ambito della manifestazione La Kore Oscar della Moda, ha ricevuto l’Oscar per la fotografia.

Presidente onorario dell’Associazione Fotografi Italiani Professionisti e membro permanente del Museo Polaroid di Chicago, svolge la sua attività lavorativa nel suo studio in Via Tortona a Milano, dove continua a coltivare la sua passione per la poesia – l’ultima raccolta ha per titolo Cinquanta – e per la ricerca fotografica al di fuori degli schemi della moda.

The post AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging assegna il Premio AIF 2019 alla Carriera a Giovanni Gastel e il Premio AIF 2019 Nuova Fotografia a Lucrezia Roda appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/aif-associazione-italiana-foto-digital-imaging-assegna-il-premio-aif-2019-alla-carriera-a-giovanni-gastel-e-il-premio-aif-2019-nuova-fotografia-a-lucrezia-roda/feed/ 0
Gruppo Cimbali sponsorizza per il 5° anno consecutivo Photofestival e organizza“Faema Express Your Art – Limited Edition” https://www.aifotoweb.it/gruppo-cimbali-sponsorizza-per-il-5-anno-consecutivo-photofestival-e-organizzafaema-express-your-art-limited-edition/ https://www.aifotoweb.it/gruppo-cimbali-sponsorizza-per-il-5-anno-consecutivo-photofestival-e-organizzafaema-express-your-art-limited-edition/#respond Mon, 15 Apr 2019 12:30:43 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19493 Gruppo Cimbali sponsorizza per il 5° anno consecutivo Photofestival e organizza “Faema Express Your Art – Limited Edition” mostra fotografica in esposizione al Flagship Faema durante la Photoweek, dal 3 al 7 giugno 2019.   Il mondo del caffè raccontato attraverso le immagini dei luoghi simbolo dell’espresso e del suo rituale, in esposizione Limited edition […]

The post Gruppo Cimbali sponsorizza per il 5° anno consecutivo Photofestival e organizza“Faema Express Your Art – Limited Edition” appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
Gruppo Cimbali sponsorizza per il 5° anno consecutivo Photofestival e organizza “Faema Express Your Art – Limited Edition” mostra fotografica in esposizione al Flagship Faema durante la Photoweek, dal 3 al 7 giugno 2019.

 

Il mondo del caffè raccontato attraverso le immagini dei luoghi simbolo dell’espresso e del suo rituale, in esposizione Limited edition nel primo Flagship di Faema nel mondo, luogo di cultura e formazione sul caffè nel cuore di Milano

Gruppo Cimbali sponsorizza per il 5° anno Photofestival, la più ricca e importante rassegna dedicata alla fotografia d’autore che si svolgerà dal 17 aprile al 30 giugno 2019 a Milano.

Per l’occasione e precisamente durante la PhotoWeek milanese organizza inoltre una speciale mostra Limited edition di Faema Express Your Art, la mostra fotografica nata per raccontare il mood Faema nel mondo, organizzata per la prima volta nel nuovissimo flagship Faema Art&Caffeine nel cuore di Milano.

La mostra è un estratto di “Faema Express your art”, nata nel 2017 e organizzata in collaborazione con EyesOpen!, prestigiosa rivista di cultura fotografica che si è occupata della direzione artistica. “Express your Art – Limited edition” si inserisce nel percorso narrativo dedicato a FAEMA e ospitata dapprima nell’Hangar 100 di MUMAC, Museo della macchina per caffè di Gruppo Cimbali, e poi valorizzata negli anni successivi in diverse occasioni, nella sua versione integrale o in parti, in tutti quei luoghi dove si celebra l’arte del caffè e il gusto per lo stile italiano.

Questa volta vengono esposti al di fuori del MUMAC gli scatti originali di tre fotografi: Maurizio Galimberti, che con le sue destrutturazioni d’autore scompone e ricompone la macchina; Beatrice Speranza, che con le sue speciali “presenze” crea un tutt’uno poetico con lo scatto; Matteo Valle, che con il suo sguardo esalta la bellezza di speciali modelle -le macchine per caffè. Ciascuno con il proprio personale punto di vista d’autore contribuisce a tracciare un affresco attuale e fedele del consumo di caffè espresso nel mondo.

La mostra originale, realizzata grazie al contributo di 8 grandi fotografi di fama internazionale, diviene qui, nel suo estratto, un condensato di immagini che, grazie al progetto allestitivo a cura dello studio traverso-vighi architetti, accompagnano e abbracciano il racconto del mood Faema, più che mai vivo all’interno del flagship, punto di incontro, formazione e creazione per i coffee specialists e coffee lovers di tutto il mondo.

Il progetto di cultura fotografica, nato tra le pareti del museo, esce ancora una volta per raccontare il posizionamento del marchio Faema in Italia e nel mondo, consentendo di essere presenti nel circuito di Photofestival, uno degli appuntamenti culturali di Milano in grande crescita.

Le macchine Faema presenti negli scatti sono quelle che, grazie al design, alla tecnologia e alla varietà di possibilità offerte, meglio consentono di esprimere l’arte di preparare il caffè. L’esposizione si sposa perfettamente con il luogo dove viene realizzata, perché l’arte e il linguaggio delle immagini, così come l’espresso, sono genuinamente internazionali e non conoscono confini.

La mostra è prevista nello stesso periodo di Milano PhotoWeek, palinsesto diffuso di eventi dedicato alla promozione e valorizzazione della fotografia d’autore, in programma dal 3 al 9 giugno a Milano: per partecipare è stata recentemente lanciata una call da parte dell’Assessorato alla Cultura di Milano e dal circuito Yes  Milano, cui la mostra “Express Your Art – Limited edition” ha inviato la propria candidatura.

 

La mostra, come quelle precedenti, è dedicata a Gabriele Cimbali, uno degli Amministratori Delegati di Gruppo Cimbali grande appassionato di fotografia e sostenitore di Photofestival, scomparso nel 2016.

 

Mostra temporanea “Faema Express Your Art Limited Edition

Flagship Faema Art&Caffeine – via Forcella 7 – Milano

Inaugurazione: 3 giugno ore 17

 

GRUPPO CIMBALI

Gruppo Cimbali è leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine professionali per caffè e bevande a base di latte fresco e di attrezzature dedicate alla caffetteria.

Il Gruppo, di cui fanno parte i brand La Cimbali, Faema e Slayer, opera attraverso tre stabilimenti produttivi in Italia e uno a Seattle (dove vengono prodotte le macchine a marchio Slayer), impiegando complessivamente circa 700 addetti.

L’impegno del Gruppo per la diffusione della cultura del caffè espresso e per la valorizzazione del territorio si è concretizzato nel 2012 con la fondazione di MUMAC – Museo della Macchina per Caffè, la prima e più grande esposizione permanente dedicata alla storia, al mondo e alla cultura delle macchine per il caffè espresso con oltre 100 macchine esposte, una biblioteca specialistica dedicata al caffè e numerosi materiali audio-video organizzati in un percorso multimediale e polisensoriale.

Nell’ottobre 2019 Gruppo Cimbali ha inaugurato in Via Forcella 7 a Milano “Art & Caffeine”, il primo flagship store di Faema negli oltre 70 anni di storia del brand, punto di incontro, formazione e creazione per coffee specialists e coffee lovers. Destinato in primis ai baristi e agli operatori del mondo caffé, Faema “Art & Caffeine” è aperto anche al pubblico durante i grandi eventi che rendono ogni anno Milano capitale del design (Design Week), dell’alimentazione (Food Week) e della moda (Fashion Week), oltre che in occasione di altre importanti iniziative in

The post Gruppo Cimbali sponsorizza per il 5° anno consecutivo Photofestival e organizza“Faema Express Your Art – Limited Edition” appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/gruppo-cimbali-sponsorizza-per-il-5-anno-consecutivo-photofestival-e-organizzafaema-express-your-art-limited-edition/feed/ 0
Photofestival 2019: gli eventi che accompagneranno la manifestazione dal prossimo 17 aprile https://www.aifotoweb.it/photofestival-2019-gli-eventi-che-accompagneranno-la-manifestazione-dal-prossimo-17-aprile/ https://www.aifotoweb.it/photofestival-2019-gli-eventi-che-accompagneranno-la-manifestazione-dal-prossimo-17-aprile/#respond Mon, 15 Apr 2019 12:00:50 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19490 Come per ogni edizione, anche per questa quattordicesima edizione di PHOTOFESTIVAL sono decine gli eventi che accompagneranno la manifestazione dal prossimo 17 aprile fino al 30 giugno 2019   LETTURA PORTFOLI Photofestival, in  collaborazione con Kasa dei Libri organizza una giornata di lettura portfoli Coordina Roberto Mutti. Lettori Roberto Mutti, Luigi Erba Iscrizione 20 €, […]

The post Photofestival 2019: gli eventi che accompagneranno la manifestazione dal prossimo 17 aprile appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
Come per ogni edizione, anche per questa quattordicesima edizione di PHOTOFESTIVAL sono decine gli eventi che accompagneranno la manifestazione dal prossimo 17 aprile fino al 30 giugno 2019

 

LETTURA PORTFOLI

Photofestival, in  collaborazione con Kasa dei Libri organizza una giornata di lettura portfoli

Coordina Roberto Mutti. Lettori Roberto Mutti, Luigi Erba

Iscrizione 20 €, prenotazione obbligatoria, fino al 2 maggio, all’indirizzo segreteria@- milanophotofestival.it.

Il saldo dell’iscrizione va e”ettuato alla postazione Photofestival il giorno dell’eve- nto.

I lettori selezioneranno tra tutti i parteci- panti la migliore produzione fotografica: il vincitore parteciperà di diritto con una sua mostra all’edizione 2020 di Photofe- stival.

4 maggio h 11-17 Kasa dei Libri

Largo Aldo De Benedetti 4, Milano (M2 Gioia/Garibaldi M5 Isola)

 

PRESENTAZIONE LIBRI

Alessandro Vasapolli

DéVoilées, Anemos Edizioni

Le donne ritratte in colori caldi dalle sfumature eteree sembrano appartenere a una dimensione onirica, ma possiedono il fascino del ritratto e la bellezza del mistero.

con Valerio Consonni 8 maggio h 18

Kasa dei Libri

Largo Aldo De Benedetti 4, Milano

 

Raffaele Bernardo

I mangiatori di vento, Touring Club Italiano Una raccolta di immagini per scoprire in 137 scatti gli angoli più nascosti del Pianeta. Non è una guida ma una sceneg- giatura dell’anima, una sorta di atlante dell’inconscio.

il giornalista Tino Mantarro ne parla con l’autore

9 maggio h 18

Libreria Hoepli via Hoepli 5, Milano

 

Angelo Anzalone

Princesas, IIF

In un quartiere della sua Catania, il fotografo indaga con garbo sul mondo dei travestiti cogliendone l’intima umanità con uno stile gra‰ante che ricorda quello di Lisetta Carmi e Antoine D’Agata.

con Roberto Mutti 16 maggio h 13 Kasa dei Libri

Largo Aldo De Benedetti 4, Milano

Roberto Polillo

Uno sguardo profondo, MFD editore Nato dalla collaborazione con Albania Tommasini che sa percepire campi energetici, questo libro evidenzia nelle fotografie di Roberto Polillo la possibilità di un viaggio visivo in una dimensione molto particolare.

con Albania Tommasini 22 maggio h 18

Kasa dei Libri

Largo Aldo De Benedetti 4, Milano

 

Bill Owens

Altamont 1969, Damiani

Immagini inedite del grande fotografo americano che testimoniano la fine delle utopie e del movimento Peace & Love. con Claudia Zanfi e Roberto Mutti in collegamento via skype con l’autore

5 giugno h 18 Fondazione Sozzani Corso Como 10, Milano

 

INCONTRI

Foto oltre il confine Immagini in espansione

Opportunità per il fotografo professionista su scala globale. Incontro tra fotografi, giornalisti, esperti di fotografia e della tecnologia fotografica.

In occasione dell’inaugurazione della mostra Tocco di professionista, aperta fino al 31 maggio.

coordina Mirco Villa 20 maggio h 18

Ex Fornace

Alzaia Naviglio Pavese 16

WORKSHOP

Impariamo le regole per comporre una foto

Corso dedicato ai ragazzi tra i 13 e i 18 anni. Livello: dallo smartphone in su. Possono partecipare anche i genitori. Max 30 posti.

Preiscrizione on line giovanni@fcf.it 8 maggio h 16-19

FCF Forniture Cine Foto Via Maestri Campionesi 25

 

Impariamo le regole per girare un video di e”etto

Corso dedicato ai ragazzi tra i 13 e i 18 anni. Livello: dallo smartphone in su. Possono partecipare anche i genitori. Max 30 posti.

Preiscrizione on line giovanni@fcf.it 22 maggio h 16-19

FCF Forniture Cine Foto Via Maestri Campionesi 25

Una giornata da Fotografo

Il racconto della Fotografia, il gioco con la Fotografia, la foto stampata.

Il workshop intende fare scoprire ai bambini gli strumenti del mondo della fotografia divertendosi e provando dal vivo l’esperienza di un set e quella di stampa.

Attività rivolta ai bambini/e dagli 8 ai 12 anni, accompagnati da un genitore.

Non è necessaria alcuna attrezzatura fotografica.

Iscrizioni su ww3.canon.it/academy/work- shop-fotografia

Per informazioni: info.academy@canon.it

In collaborazione con Canon 8 giugno h 9.45-12.30 MUDEC Museo delle Culture Via Tortona 56, Milano

 

Uno scatto artistico in famiglia

Enrico Farro, presidente dell’Associazione Nazionale Film-makers e videomakers italiani e formatore per il brand JOBY, guiderà i partecipanti nella realizzazione di uno scatto artistico e professionale con il proprio smartphone. Il workshop si svilupperà in due parti: una fase dimostra- tiva in cui Enrico mostrerà le semplici regole che consentono di realizzare un ottimo scatto e una sessione di “prova sul campo” in cui i presenti avranno subito la possibilità di mettere in pratica quanto hanno appreso.

Questo workshop è stato pensato come un momento ludico/formativo per insegnare a genitori e bambini quanto possa essere semplice e divertente fare una foto sensazionale.

I partecipanti sono invitati a portare con sé il proprio smartphone.

Massimo 45 partecipanti.

Info e prenotazioni segreteria@milanopho- tofestival.it

In collaborazione con JOBY 8 giugno h 14.30-16.30 MUDEC Museo delle Culture Via Tortona 56, Milano

 

Visioni Urbane

Il workshop sul tema della street photo- graphy, curato dal Lumix Ambassador Giorgio Galimberti, prevede uno spazio di approfondimento culturale sulla semantica fotografica, seguito da una sessione di pratica per le vie del centro di Milano.

Massimo 20 partecipanti

Info e prenotazioni: www.panasonic.it

In collaborazione con Panasonic

14 giugno h 14-18

Palazzo Castiglioni, Corso Venezia 47, Sala Turismo

 

The post Photofestival 2019: gli eventi che accompagneranno la manifestazione dal prossimo 17 aprile appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/photofestival-2019-gli-eventi-che-accompagneranno-la-manifestazione-dal-prossimo-17-aprile/feed/ 0
FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA: Corso avanzato di Tecnica Fotografica https://www.aifotoweb.it/fondazione-forma-per-la-fotografia-corso-avanzato-di-tecnica-fotografica/ https://www.aifotoweb.it/fondazione-forma-per-la-fotografia-corso-avanzato-di-tecnica-fotografica/#respond Fri, 12 Apr 2019 09:18:23 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19485 FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA   CORSO AVANZATO | Tecnica Fotografica 2 CORSO AVANZATO Tecnica Fotografica 2 Durata: 10 incontri, 20 ore Docente: Emilio Resmini Luogo: Forma Meravigli, via Meravigli 5 Inizio: dall’8 maggio al 3 luglio 2019 Programma: “Tecnica Fotografica 2” è il secondo modulo della proposta formativa base di Forma. Il corso si […]

The post FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA: Corso avanzato di Tecnica Fotografica appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA

 

CORSO AVANZATO | Tecnica Fotografica 2

CORSO AVANZATO
Tecnica Fotografica 2

Durata: 10 incontri, 20 ore
Docente: Emilio Resmini

Luogo: Forma Meravigli, via Meravigli 5
Inizio: dall’8 maggio al 3 luglio 2019

Programma:
“Tecnica Fotografica 2” è il secondo modulo della proposta formativa base di Forma. Il corso si rivolge a chi ha seguito il corso base “Tecnica Fotografica 1” o in generale a coloro che possiedono già una buona conoscenza del mezzo fotografico e vogliono raffinare la propria tecnica, approfondendo le competenze specifiche dei differenti “generi” della fotografia.

Associando contenuti tecnici e teorici a un fondamentale addestramento dello sguardo, il corso ha l’obiettivo di far acquisire ai partecipanti le capacità tecniche che consentono un utilizzo consapevole del mezzo fotografico e sviluppare con esso le proprie capacità espressive.

In particolare, il corso avanzato prevede numerose sessioni collettive di ripresa, diurne e serali, in interni ed esterni, organizzate intorno alle seguenti tematiche:

– Still-life
– Paesaggio e Architettura
– Ritratto
– Reportage
– Editing e sequenza

La metodologia didattica prevede l’individuazione di alcune immagini storiche che andranno riprodotte in maniera fedele da parte degli allievi, mettendo con ciò alla prova la propria abilità tecnica ed esercitando contestualmente la capacità di osservazione delle immagini altrui e proprie. È prevista inoltre l’assegnazione di un progetto che andrà svolto individualmente e sul quale saranno organizzate apposite sessioni di discussione critica.

Le lezioni saranno accompagnate da videoproiezioni esplicative di ogni argomento e dalla visione/analisi di libri fotografici di particolare rilievo per la storia della fotografia. Inoltre, sono previste sessioni di ripresa collettive, diurne e serali, nelle quali saranno messe in pratica le nozioni apprese per verificarne le problematiche sul campo.

Le lezioni in aula saranno completate da tre sessioni di scatto in esterna, durante le quali gli allievi avranno la possibilità di sperimentare le nozioni teoriche acquisite nella pratica dello scatto fotografico

Calendario delle lezioni – Classe Forma Meravigli

01) mercoledì 08/05 h.19,00 – 21,00 in classe
02) mercoledì 15/05 h.19,00 – 21,00 in classe (pratica)
03) mercoledì 22/05 h.19,00 – 21,00 in classe (pratica)
04) mercoledì 29/05 h.19,00 – 21,00 in classe
05) mercoledì 05/06 h.19,00 – 21,00 in classe
06) sabato 09/06 h.12,00 – 14,00 uscita diurna (pratica)
07) mercoledì 12/06 h.19,00 – 21,00 in classe
08) mercoledì 19/06 h.19,00 – 21,00 in classe
09) sabato 23/06 h.12,00 – 14,00 uscita diurna (pratica)
10) mercoledì 03/07 h.19,00 – 21,00 in classe

 

 

Ai partecipanti che porteranno a termine il corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a firma del docente e della direzione didattica di Forma.

 

Il docente:
Emilio Resmini nasce a Parabiago (Mi) nel 1958. Nel 1991, presso la Civica Scuola di Fotografia di Milano, incontra Giovanni Chiaramonte con il quale intratterrà negli anni successivi una stimolante e proficua collaborazione. A partire dal 1993 alterna l’attività di fotografo a quella di stampatore fine-art in bianco e nero. Contestualmente inizia l’attività di insegnamento presso la Civica Scuola di Fotografia di Milano e altri istituti, quali lo I.E.D. di Torino e l’Officina Fotografica di Milano.

Fotografo professionista dal 1996, collabora con agenzie di grafica e pubblicità specializzandosi in immagini di still-life. Inoltre lavora come free-lance per enti pubblici e società private, ricevendo committenze negli ambiti del ritratto, dell’editoria, dello spettacolo, dell’industria e in particolare dell’architettura e del design. Proprio all’Architettura e al Design è legata la maggior parte delle sue pubblicazioni in forma di cataloghi a diffusione internazionale e di redazionali in prestigiose riviste del settore.

All’attività professionale si affianca quella di ricerca che, influenzata dalla cinematografia di Wim Wenders, si ispira ad autori come Kertész, Frank, Koudelka e Ghirri, esprimendosi in un percorso espositivo che ha avuto luogo in Italia e all’estero.

 

Quota di partecipazione:

€ 320 per il singolo corso
€ 290 per chi ha già frequentato un corso di Forma

Per info e iscrizioni:  Tel 02 58118067 | scuola@formafoto.it

Il numero dei posti è limitato. Si prega di presentare con anticipo la domanda di iscrizione.

 

Forma Meravigli

Project room for photography

Via Meravigli, 5

20123 Milano

t.02 5811 8067 – info@formafoto.it

The post FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA: Corso avanzato di Tecnica Fotografica appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/fondazione-forma-per-la-fotografia-corso-avanzato-di-tecnica-fotografica/feed/ 0
FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA: Corso base di tecnica fotografica https://www.aifotoweb.it/fondazione-forma-per-la-fotografia-corso-base-di-tecnica-fotografica/ https://www.aifotoweb.it/fondazione-forma-per-la-fotografia-corso-base-di-tecnica-fotografica/#respond Fri, 12 Apr 2019 09:09:26 +0000 https://www.aifotoweb.it/?p=19482 FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA CORSO BASE Tecnica Fotografica 1 Durata: 10 incontri, 20 ore Docente: Emilio Resmini Luogo: Forma Meravigli                                                         Luogo: Ascanio Sforza 29 Inizio: dal 7 maggio al 2 luglio 2019                                      Inizio: dal 11 maggio al 6 luglio 2019 Programma: Modulo base della proposta formativa di Forma Meravigli, il corso si rivolge a chi vuole […]

The post FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA: Corso base di tecnica fotografica appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA

CORSO BASE
Tecnica Fotografica 1

Durata: 10 incontri, 20 ore
Docente: Emilio Resmini

Luogo: Forma Meravigli                                                         Luogo: Ascanio Sforza 29
Inizio: dal 7 maggio al 2 luglio 2019                                      Inizio: dal 11 maggio al 6 luglio 2019

Programma:
Modulo base della proposta formativa di Forma Meravigli, il corso si rivolge a chi vuole apprendere i principali rudimenti e competenze della pratica fotografica.

Associando contenuti tecnici e teorici a un fondamentale addestramento dello sguardo, il corso ha l’obiettivo di far acquisire ai partecipanti le capacità tecniche che consentono un utilizzo consapevole del mezzo fotografico e sviluppare con esso le proprie capacità espressive.

I principali argomenti trattati sono:

  • Lo strumento fotografico (evoluzione; tipologie: analogico/digitale; formati; obiettivi; accessori)
  • La composizione (grafica; fotografica; lettura e scelta della scena)
  • L’esposizione (pellicole, il ccd, tempi di apertura, diaframmi)
  • La luce (modalità di lettura della luce; contrasto; utilizzo espressivo della luce)

Le lezioni saranno accompagnate da videoproiezioni esplicative di ogni argomento e dalla visione/analisi di libri fotografici di particolare rilievo per la storia della fotografia. Inoltre, sono previste sessioni di ripresa collettive, diurne e serali, nelle quali saranno messe in pratica le nozioni apprese per verificarne le problematiche sul campo.

Le lezioni in aula saranno completate da due sessioni di scatto in esterna, durante le quali gli allievi avranno la possibilità di sperimentare le nozioni teoriche acquisite nella pratica dello scatto fotografico. Inoltre, secondo la disponibilità degli allievi, verranno organizzate visite collettive alle mostre fotografiche programmate in città durante il periodo del corso, con l’obiettivo di confrontarsi con le immagini dei grandi maestri e con le modalità della loro presentazione.

 

Calendario delle lezioni – Classe Forma Meravigli
01) martedì 07/05 h. 19,00 – 21,00 in classe
02) martedì 14/05 h. 19,00 – 21,00 in classe
03) martedì 21/05 h. 19,00 – 21,00 in classe
04) martedì 28/05 h. 19,00 – 21,00 uscita notturna (pratica)
05) martedì 04/06 h. 19,00 – 21,00 in classe
06) martedì 11/06 h. 19,00 – 21,00 in classe
07) sabato 16/06 h. 12,00 – 14,00 uscita diurna (pratica)
08) martedì 18/06 h. 19,00 – 21,00 in classe (pratica)
09) martedì 25/06 h. 19,00 – 21,00 in classe (pratica)
10) martedì 02/07 h. 19,00 – 21,00 in classe

 

Calendario delle lezioni – Classe Ascanio Sforza
01) sabato 11/05 h. 9,30 – 11,30 in classe
02) sabato 18/05 h. 9,30 – 11,30 in classe
03) sabato 25/05 h. 9,30 – 11,30 in classe
04) lunedì 27/05 h. 19,00 – 21,00 uscita notturna (pratica)
05) sabato 01/06 h. 9,30 – 11,30 in classe
06) sabato 08/06 h. 9,30 – 11,30 in classe
07) sabato 15/06 h. 9,30 – 11,30 uscita diurna (pratica)
08) sabato 22/06 h. 9,30 – 11,30 in classe (pratica)
09) sabato 29/06 h. 9,30 – 11,30 in classe (pratica)
10) sabato 06/07 h. 9,30 – 11,30 in classe

Ai partecipanti che porteranno a termine il corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a firma del docente e della direzione didattica di Forma.

 

Il docente:
Emilio Resmini nasce a Parabiago (Mi) nel 1958. Nel 1991, presso la Civica Scuola di Fotografia di Milano, incontra Giovanni Chiaramonte con il quale intratterrà negli anni successivi una stimolante e proficua collaborazione. A partire dal 1993 alterna l’attività di fotografo a quella di stampatore fine-art in bianco e nero. Contestualmente inizia l’attività di insegnamento presso la Civica Scuola di Fotografia di Milano e altri istituti, quali lo I.E.D. di Torino e l’Officina Fotografica di Milano.

Fotografo professionista dal 1996, collabora con agenzie di grafica e pubblicità specializzandosi in immagini di still-life. Inoltre lavora come free-lance per enti pubblici e società private, ricevendo committenze negli ambiti del ritratto, dell’editoria, dello spettacolo, dell’industria e in particolare dell’architettura e del design. Proprio all’Architettura e al Design è legata la maggior parte delle sue pubblicazioni in forma di cataloghi a diffusione internazionale e di redazionali in prestigiose riviste del settore.

All’attività professionale si affianca quella di ricerca che, influenzata dalla cinematografia di Wim Wenders, si ispira ad autori come Kertész, Frank, Koudelka e Ghirri, esprimendosi in un percorso espositivo che ha avuto luogo in Italia e all’estero.

Quota di partecipazione:    € 320 per il singolo corso
Sconto del 15% per chi si iscrive al corso
“Tecnica 1 + Tecnica 2” a € 550 (al posto di € 640)

Per info e iscrizioni:
Tel 02 58118067 | scuola@formafoto.it

Il numero dei posti è limitato. Si prega di presentare con anticipo la domanda di iscrizione.

 

Forma Meravigli

Project room for photography

Via Meravigli, 5

20123 Milano

t.02 5811 8067 – info@formafoto.it

The post FONDAZIONE FORMA PER LA FOTOGRAFIA: Corso base di tecnica fotografica appeared first on AIFotoWeb - Portale AIF di Fotografia digitale, Concorsi, Test e Foto.

]]>
https://www.aifotoweb.it/fondazione-forma-per-la-fotografia-corso-base-di-tecnica-fotografica/feed/ 0