Fotografia Europea, il vincitore dell’open call è Marco Di Noia

Il comitato artistico del festival – Diane Dufour, direttrice di Le Bal Parigi; Walter Guadagnini, direttore di Camera Torino e Tim Clark, editor di 1000 Words magazine – ha selezionato il vincitore di questa edizione della open call di Fotografia Europea: è Marco Di Noia con il progetto Tottori.

Uno speciale ringraziamento va ad Iren, già Special Sponsor di Fotografia Europea, che sostiene la ricerca di nuovi talenti e di nuovi sguardi sulla realtà contemporanea attraverso la Open Call Internazionale.

Marco Di Noia (Ivrea, Italia 1975) è un motion designer e artista visivo attualmente stabilito in Italia. Lavora su progetti personali e commissionati, attraverso una vasta gamma di pratiche visive, tra cui motion e graphic design, film-making e fotografia.

Tottori parte da un racconto immaginario scritto durante un viaggio in Giappone. È la storia di uno strano fenomeno astronomico, un evento celeste, la luna su Tottori che improvvisamente, una notte, appare molto più grande del solito. La storia inizia narrando come la città reagisce a questo fenomeno, per poi concentrarsi su Takeshi, il nostro protagonista, e il suo incontro con la luna gigante, durante una notte di marzo.
La storia immaginaria diventa fotografia, illustrazione e video: un’opera multimediale ispirata alle dune di una piccola e tranquilla città sulla costa occidentale del Giappone.

Il progetto sarà allestito all’aperto, in piazza Frumentaria a Reggio Emilia, dal 15 maggio al 4 luglio, durante la XVI edizione di Fotografia Europea dal titolo Sulla Luna e sulla Terra/ fate largo ai sognatori!