© Canon Creative Park, Artist Makoto Shiki
© Canon Creative Park, Artist Makoto Shiki

Giornata Internazionale dell’Astronomia, i consigli di Canon

Giornata Internazionale dell’Astronomia: Canon propone creazioni a tema spaziale e suggerimenti per fotografare gli astri

E quindi uscimmo a riveder le stelle… insieme a Canon e ai suggerimenti per originali stampe creative per la Giornata Internazionale dell’Astronomia,  che si è tenuta lo scorso sabato 15 maggio, e ai preziosi consigli per prepararsi a realizzare gli scatti fotografici della prossima superluna il 26 maggio 2021.

Complici l’atterraggio della sonda Perseverance della NASA su Marte e la missione Starlink di SpaceX, dal punto di vista astronomico, il 2021 è stato un anno di grandissima attenzione che ha segnato importanti conquiste per l’uomo. L’interesse nei confronti dell’esplorazione nello spazio è cresciuto a tal punto che Twitter riporta un aumento del 41% delle conversazioni che vertono sull’astronomia e le stelle[i].

Consigli per fotografare la Luna

Il satellite naturale della Terra continua a essere un soggetto accattivante per i fotografi di tutto il mondo, specialmente in quei rari momenti in cui appare come una superluna come quella del prossimo 26 maggio 2021 denominata la superluna dei Fiori. Può essere difficile riprendere un soggetto luminoso che è molto lontano in condizioni di scarsa illuminazione, così come inquadrare e mettere a fuoco a lunghe lunghezze focali. Ma con il kit fotografico e le impostazioni di esposizione giusti, puoi scattare foto lunari meravigliosamente dettagliate.

Come fare?

  • Il consiglio è usare l’esposizione manuale. Essenzialmente l’intensità della luce solare che colpisce la Luna rimane la stessa, quindi c’è una semplice regola di esposizione che possiamo usare come guida: la regola “looney 11”. Imposta l’apertura su f / 11 e abbina la velocità dell’otturatore all’inverso dell’ISO, quindi a ISO 100 usiamo 1/100 sec, a ISO 200 sarebbe 1/200 sec e così via. Tuttavia, puoi variare la velocità dell’otturatore e l’apertura intorno a questi valori finché l’immagine non appare corretta.
  • Pro e contro. La luna piena è affascinante, ma potrebbe non essere il momento migliore se sei interessato a catturare caratteristiche della superficie come i crateri perché la luce solare frontale durante la luna piena elimina molte ombre dunque meglio fotografare in altri periodi del mese quando la luce del sole è più laterale creando le luci e le ombre necessarie per mettere in risalto i contorni e i dettagli del paesaggio lunare.
  • Rapidità. Possiamo essere creativi con le nostre composizioni lunari includendo dettagli accattivanti all’orizzonte per esempio un aereo che vola davanti alla luna, in questo caso devi agire rapidamente!

Una guida completa per fotografare la Luna è disponibili a questo link.

Il sistema solare da sempre affascina grandi e piccini. Proprio in occasione della Giornata Internazionale dell’Astronomia grazie a Creative Park di Canon è possibile lasciarsi ispirare e dare libero sfogo alla creatività a tema spaziale realizzando modellini in 3D, decorazioni, adesivi, cartoline…non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le tante proposte disponibili gratuitamente per il download e da stampare comodamente in casa con la gamma PIXMA di stampanti inkjet Canon, alleate ideali per i tuoi viaggi stellari con la fantasia! Per questa iniziativa, Canon ha raccolto i suggerimenti di Mark Thompson (divulgatore televisivo, autore e astronomo) per aiutare le famiglie a conoscere lo spazio in modo divertente e coinvolgente sul tema dello spazio.

Qualche esempio di creatività?

Tra gli interessanti suggerimenti astronomici di Mark Thompson possiamo citare:

  • Osservare per conoscere la storia: la luna può essere vista da qualsiasi punto della Terra e in milioni l’hanno osservata mentre Neil Armstrong e Buzz Aldrin si apprestavano a compiere la prima passeggiata sulla sua superficie, oltre cinquant’anni fa. Il Modulo lunare Apollodisponibile su Creative Park di Canon rende omaggio a questa storica conquista. Il punto in cui è atterrato l’Apollo 11 è stato chiamato il Mare della Tranquillità, ma per individuarlo occorre familiarizzare con una cartina della luna, come quella disponibile sul sito Web della NASA, e provare a localizzarlo. Si tratta di una grande macchia grigia sulla superficie lunare e non è un mare, ma lava.
  • Il cielo è ricco di sorprese: se si osserva attentamente, si può notare che alcune stelle si muovono più velocemente di altre. In realtà non sono stelle ma satelliti, come la Stazione Spaziale Internazionale, un gigantesco laboratorio scientifico in cui vivono astronauti e scienziati che svolgono esperimenti nello spazio. In futuro, potrebbe essere possibile trascorrere le vacanze in posti come lo Space Hotel disponibile su Creative Park di Canon. Per ora, però, ci limitiamo a viaggiare con la fantasia.
  • Nuove frontiere da immaginare: i nostri antenati si riferivano ai pianeti con il termine “planetes”, che in latino significa “girovaghi”, per via dei loro movimenti orbitali. Il Diorama (riproduzione in scala ridotta) disponibile su Creative Park di Canon consente di immaginare come sarebbe trovarsi sulla superficie del pianeta rosso.
  • Un viaggio da mappare: Marte è senza ombra di dubbio la prossima destinazione spaziale dell’uomo. Le varie sonde che ne mappano la superficie, come la sonda Perseverance arrivata da poco, sono fondamentali per la riuscita di questa impresa umana tra le stelle. Grazie a Creative Park, possiamo mandare anche noi la sonda Mars Curiosity sul pianeta rosso.
  • Un viaggio da mappare: Marte è senza ombra di dubbio la prossima destinazione spaziale dell’uomo. Le varie sonde che ne mappano la superficie, come la sonda Perseverance arrivata da poco, sono fondamentali per la riuscita di questa impresa umana tra le stelle. Grazie a Creative Park, possiamo mandare anche noi la sonda Mars Curiosity sul pianeta rosso.