Photofestival 2020
Photofestival 2020

X1D ‘4116 edition’ è il primo prodotto. Si tratta di una versione speciale della mirrorless medio formato X1D, presentata lo scorso giugno, che ha letteralmente rivoluzionato il mondo delle fotocamere medio formato con un prodotto dalle dimensioni e dai pesi così contenuti da non sembrare una medio formato ma una fotocamera quasi tascabile, certamente da impugnare con una sola mano e da portare in giro con la sua cinghia da polso. In soli 725 grammi di peso Hasselblad è riuscita a coniugare una fotocamera medio formato mirrorless, con Wi-Fi e GPS integrati. Qui il corpo è “all black”, il cinturino in pelle, l’obiettivo a corredo è un XCD 45mm, il tutto in un packaging assolutamente esclusivo.V1D 4116 Concept è la seconda novità.  Si tratta di una fusion tra il concept modulare delle prime Hasselblad a pellicola , il digitale e il design del terzo millennio.

E’ una vera e propria ” black box”, completamente modulare. Il corpo è un vero e proprio cubo realizzato partendo da un unico blocco di alluminio con punti di ancoraggio su tutti e quattro i lati per i vari moduli, a cominciare dal display, piuttosto che il mirino. Non sono è possibile decidere dove applicare il display ma addirittura agganciarne anche due contemporaneamente.

La modularità è tale per cui i fotografi mancini possono assemblare con i comandi posizionati sul lato della fotocamera a loro più congeniale. Nel pieno rispetto della tradizione qui abbiamo un sensore quadrato da ben 75MP

 

XCD 30mm. E’ il terzo obiettivo della nuova serie XCD e va ad aggiungersi alle focali già disponibili, quindi il 45 e il 90 millimetri. Un’ottica grandangolare spinta è sempre stata presente nel corso della storia di Hasselblad e naturalmente non poteva mancare all’interno della 4116 Collection. A queste tre lenti si aggiungono le altre 12 del catalogo HC/HCD.

Hasselblad quest’anno compie 75 anni dalla costituzione dell’azienda, nel 1941. Victor Hasselblad presentò nel 1948 la sua prima fotocamera, la 1600F, ancora oggi compatibile con i suoi dorsi digitali. Con la sua reflex medio formato Hasselblad ha rivoluzionato l’intero concept del sistema medio formato 6×6 cm, proponendo una fotocamera modulare con ottiche e magazzini intercambiabili

Per maggiori informazioni: www.fowa.it

Post correlati