#IFeel, Inaugurazione sabato 20 maggio 2017

Galleria Spazio Imago in via Vittorio Veneto n. 33/20, ad Arezzo

Le emozioni sono il motore dell’anima.
Senza di esse, positive o negative, la vita si ridurrebbe ad un freddo grigiore e l’umanità ad un asettico ammasso di automi.
La nostra esistenza è un continuo susseguirsi di emozioni.
Bramiamo la gioia e adoriamo la sorpresa, mentre temiamo la paura, fuggiamo la tristezza e cediamo alla rabbia.
Ma le prime due emozioni non avrebbero ragion d’essere senza le altre.
La gioia scalda il cuore e la sorpresa fornisce stimoli. Ma la tristezza è la spia dell’infelicità, la paura ci rende prudenti nel nostro cammino e la rabbia è il naturale sfogo del nostro io interiore. E tutte ci guidano, giorno dopo giorno, verso un futuro che speriamo eternamente roseo, ma che sappiamo che non sarà così. Almeno non sempre
Quale miglior tecnica per indagare le emozioni se non l’arte?

Ed ecco, allora, l’ambizioso progetto in cui si sono cimentati gli allievi del corso di fotografia artistica ed espressiva 2017 dell’Associazione Fotografica Imago.
Armati di una fotocamera per catturare le emozioni, nonché di occhi e un cuore per estrapolarle dalla realtà, cinquantasei di loro si sono messi in gioco per concretizzare una mostra di difficile realizzazione, ma di grande effetto.
Non solo per la fattura delle opere, non solo per l’impegno profuso dagli autori.
Ma anche perché essa ulteriormente conferma quelli che sono lo scopo e la ragion d’essere della fotografia artistica: cogliere, veicolare e trasmettere emozioni dal cuore del fotografo a quello dello spettatore.
Sabato 20 maggio, presso la Galleria Spazio Imago in via Vittorio Veneto n. 33/20, ad Arezzo, sede dell’Associazione Fotografica Imago si inaugurerà la mostra #IFeel, a conclusione del nostro corso di fotografia artistica ed espressiva 2017.
Ben 54 corsisti si sono cimentati in un progetto complesso, quanto ambizioso: quello di trasporre in fotografia le cinque emozioni primarie paura, tristezza, rabbia, gioia e sorpresa.
Di ciascun autore sarà esposta una foto, unitamente a quelle vincitrici del consueto concorso interno, per la cui selezione quest’anno Imago si è avvalsa del grande fotografo italoamericano Frank Dituri.
In occasione dell’inaugurazione, inoltre, la mostra si avvarrà della collaborazione anche del musicoterapista Paolo Dioni, il quale selezionerà motivi musicali che consentiranno maggiormente allo spettatore di rapportarsi con le singole opere.