Editrice Reflex  annuncia l’uscita in edicola di Digital Photographer Italia (DPI), edizione a misura del mercato italiano del mensile di fotografia Digital Photographer pubblicato dalla casa editrice inglese Imagine Publishing.

La nuova rivista va ad affiancare FOTOGRAFIA REFLEX, nata nel 1980, ben nota per l’affidabilità dei contenuti e particolarmente apprezzata dai fotoamatori esperti con buona esperienza analogica.

DPI invece, utilizzando la formula del “how to”, che è alla base del successo del mensile in Gran Bretagna, si rivolge al lettore che ha iniziato a scattare in digitale raccontando il “come si fa” con un approccio tecnico per liberare la creatività anche di fronte a certe regole che sembrano ferree: “Ciascuno può mostrarsi più istintivo che razionale e viceversa: con DPI vogliamo parlare a tutti e due”, spiega Giulio Forti editore e direttore responsabile.

“DPI spiega come confrontarsi con una tecnologia che emula la fotografia analogica di cui, però, i nuovi fotoamatori sanno poco. Fare 500 clic in digitale è facilissimo, ma scattare 10 belle fotografie è difficile, proprio come prima. Con DPI vogliamo stimolare la consapevolezza che per scattare buone fotografie la tecnologia da sola non basta. Vogliamo far capire che i nostri occhi e la nostra sensibilità contano molto più dei megapixel”.

Nuovi talenti

DPI oltre agli ottimi contenuti originali, riserva pagine dedicate ai lettori e alla ricerca di nuovi talenti puntando alla collaborazione con i club e le associazioni fotografiche sul territorio perché segnalino i fotografi più dotati. 

Social network

Forte l’interazione con i social network e la rete. La pagina Facebook di DPI (www.facebook.com/DpiDigitalPhotographerItalia) sarà a disposizione dei lettori per l’inserimento delle loro fotografie (le migliori verranno pubblicate sulla rivista con commento) e sarà aperta a discussioni e critiche tra utenti oltre al confronto con professionisti nei vari generi. 

8 maggio 2013

Post correlati