Lumix BGH1

Panasonic annuncia il lancio della Lumix BGH1

È arrivata Panasonic Lumix BGH1, la prima mirrorless in stile box per cinema e live streaming Video in C4K/4K 60p/50p e 10-bit

Panasonic annuncia il lancio della Lumix BGH1, la prima fotocamera Digital Single Lens Mirrorless in stile box della serie Lumix. Basata sullo standard Micro Quattro Terzi, la nuova Lumix BGH1 sfrutta l’estrema versatilità di un’ampia gamma di obiettivi intercambiabili ed è la sintesi perfetta di tutte le tecnologie sviluppate ad oggi da Panasonic per le telecamere cinematografiche professionali, i camcorder e la serie Lumix GH.

Nata per soddisfare il trend dei contenuti in streaming, che si sta via via imponendo sul broadcasting tradizionale, Lumix BGH1 è una fotocamera facile da installare e dotata di opzioni di espansione che consentono di gestire numerosi dispositivi in contemporanea, per gli usi più svariati: riprese con i droni, controllo remoto IP, live streaming e molto altro.

Risultati di qualità professionale

La nuova Lumix BGH1 integra un sensore Live MOS da 10,2 megapixel con un processore Venus Engine e una tecnologia già ampiamente testata nelle telecamere professionali Varicam: Dual Native ISO, il sistema in grado di collegare due circuiti con diverse sensibilità native. In genere, i sensori d’immagine con un solo parametro ISO hanno il limite che, all’aumentare della sensibilità, aumenta più facilmente anche il livello di rumore. I sensori d’immagine con Dual Native ISO, invece, minimizzano i disturbi selezionando la circuiteria più idonea a ciascuna sensibilità ancora prima dell’elaborazione del guadagno. In questo caso, la sensibilità massima durante le riprese può raggiungere ISO 51200.

Lumix BGH1 prevede la registrazione interna di video 4:2:0 a 10-bit in qualità C4K/4K 60p / 50p. La fotocamera registra i video con una curva gamma specifica compatibile con la raccomandazione ITU-R BT.2100 e, da oggi, è possibile selezionare dal menu Photo Style l’opzione Hybrid Log Gamma (HLG). È disponibile anche una modalità di ripresa C4K/4K HEVC/H.265 a basso bitrate per l’HLG.

Il profilo V-Log L, installato di default, porta la gamma dinamica a 13 stop, mentre l’uscita HDMI supporta il C4K/4K con campionamento 4:2:2 a 10 bit.

Con l’opzione VFR (Variable Frame Rate) è possibile registrare video con overcranking/undercranking in C4K/4K (60 fps, max. 2,5 volte più lento in 24p) e FHD (240 fps, max. 10 volte più lento in24p)*1. Il framerate minimo per i video in quick motion è di 2 fps.

E non è tutto: Lumix BGH1 è provvista di una tecnologia di apprendimento profondo avanzata per il rilevamento di soggetti specifici – esseri umani, ma anche animali in rapido movimento, come cani, gatti e uccelli. Nel caso dei soggetti umani, in particolare, il sistema di rilevamento in tempo reale riconosce non solo l’occhio, ma anche il volto e la testa, per un risultato perfetto. La fotocamera continua a seguire il soggetto anche se si sposta rapidamente, volta le spalle all’obiettivo, inclina la testa o si allontana.

Massima praticità nella produzione

Oltre a coniugare solidità e leggerezza, il corpo macchina in alluminio e lega di magnesio della BGH1 dissipa il calore in maniera ottimale, per riprendere praticamente senza limiti.

Stiamo parlando di una fotocamera in stile box leggera e compatta, compatibile con i sistemi Power over Ethernet+ (PoE+), facilissimi da installare sia dal punto di vista fisico che elettrico per poter gestire fino a 12 Lumix BGH12 tramite il software per PC Lumix Tether for Multicamdi Panasonic. Con i prossimi aggiornamenti del firmware, sarà supportato anche lo streaming IP cablato (RTP/RTSP).

L’indispensabile porta USB 3.1 Type-C è completata da un’interfaccia 3G-SDI e una HDMI Type-A, utilizzabili in simultanea per la trasmissione. Le funzioni GenLock IN e Timecode IN/OUT, inoltre, permettono di girare filmati sincronizzati da più angolazioni e di allestire un sistema scalabile con monitor esterni, stabilizzatori e gimbal di altri produttori.

Lumix BGH1 è dotata anche di un doppio slot per schede SD per il backup dei file e la registrazione continua.

Altre funzioni4

  • Compatibilità con obiettivo anamorfico (4:3)
  • Tally (1 anteriore, 1 posteriore), indicatore luminoso di connessione alla rete
  •  Jack audio Φ3.5 (ingresso/uscita) compatibile con il microfono XLR DMW-XLR1 (venduto a parte)
  • Unità di controllo remoto generale φ2.5mm
  • Connettività Wi-Fi a 2,4 GHz Wi-Fi e Bluetooth 4.2 (BLE)
  • Accessori in dotazione: fascetta blocca-cavo, adattatore AC e cavo AC
  • Gestione a distanza della fotocamera con software Lumix Tether for Multicam e Lumix Sync
  • Scatti in tethering con il software Lumix Tether for Multicam
  • SDK5 (Software Development Kit) gratuito per il controllo della fotocamera via USB

Lumix BGH1 sarà commercializzata nel mercato italiano a partire dalla fine di Novembre con un prezzo indicativo suggerito al pubblico di 2.099 €.

Lumix PRO

Lumix BGH1 fa parte del programma Lumix PRO ideato per supportare gli utenti Lumix in caso di necessità con assistenza ed equipaggiamento sostitutivo. 

 

1 L’angolo di campo diminuisce quando si imposta un framerate di 201 fps.
2 La stabilità dipende dalla connessione e dalle prestazioni del PC collegato.
3 Il software Lumix Tether for Multicam sarà lanciato insieme a BGH1.
4 Alcuni accessori non sono disponibili in tutti i Paesi. Caratteristiche e specifiche sono soggette a modifica senza preavviso.
5 I proprietari di fotocamere Lumix compatibili (BGH1, S1, S1R, S1H, S5, GH5S, GH5, G9) potranno scaricare il SDK a questo indirizzo il 14 ottobre 2020.