Deborah Raimo - Chihiro Yamanaka - Photofestival
© Deborah Raimo - Chihiro Yamanaka

Photofestival torna a Monza con due mostre

Photofestival, la rassegna annuale di fotografia d’autore, torna a Monza. Due le mostre esposte in due luoghi simbolo dal 1° al 24 ottobre 2021: la fotografia dello scrittore Giovanni Verga alla Galleria Civica e la musica jazz ritratta da Deborah Raimo all’Arengario.

Milano, 24 settembre 2021 – La 16ª edizione di Photofestival, la più importante e ricca rassegna milanese di fotografia d’autore promossa e organizzata da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging, in programma dal 16 settembre al 31 ottobre 2021 con 150 mostre diffuse sul territorio metropolitano milanese e in alcune province limitrofe, torna per il secondo anno consecutivo a Monza.

Grazie alla collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Monza, sono due le mostre fotografiche ospitate negli spazi cittadini dal 1° al 24 ottobre: la mostra Giovanni Verga scrittore fotografo, a cura di Fondazione 3M, vede esposte presso la Galleria Civica di Monza circa 50 foto scattate dallo scrittore dal 1887 al 1902, mentre la mostra Il suono dell’immagine di Deborah Raimo porta il mondo della musica jazz nel Portico dell’Arengario di Monza attraverso le pareti fotografiche photoSHOWall, un’installazione che raccoglie e moltiplica l’effetto visivo. Quest’ultima mostra è inclusa nel palinsesto della quinta edizione di Monza Music Week (ottobre 2021), l’evento dedicato alla musica promosso dal Comune di Monza.

«Photofestival è un importante segnale di fiducia per una comunità che si rimette in piedi e ricomincia a camminare. È un passo verso il graduale ritorno a quella normalità che tanto ci è mancata in quest’ultimo anno e mezzo – spiega l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo. – La pandemia, con tutte le sue misure restrittive, ci ha fatto comprendere quanto sia necessaria l’arte nella nostra vita. Senza dimenticare l’aspetto economico poiché il lockdown ha colpito duramente il settore della cultura. Compito delle Istituzioni è favorire il dialogo tra pubblico e privato per fare massa critica perché è anche dalla cultura che passa la ripresa economica del nostro Paese.»

 

Giovanni Verga scrittore fotografo

a cura di Fondazione 3M e Roberto Mutti

1 – 24 ottobre 2021

Inaugurazione: 1 ottobre ore 18.00

Galleria Civica di Monza

Via Camperio 1, Monza (MB)

martedì – venerdì 15.00-19.00

sabato e domenica 10.00-13.00 e 15.00-19.00

Ingresso libero 

Giovanni Verga scrittore fotografo indaga il rapporto che lega letteratura e fotografia, facendo conoscere a un pubblico vasto ed eterogeneo l’opera fotografica di Verga. L’esposizione esamina, inoltre, da un punto di vista critico questo autore, che fu frettolosamente definito a suo tempo come un fotoamatore di valore non eccelso, ma che si è rivelato invece capace nei tanti ritratti e nelle immagini d’ambiente di rivelare un’interessante visione del mondo e anche alcuni lampi di classe.

Le immagini della mostra, di Fondazione 3M, istituzione culturale permanente di ricerca e formazione e proprietaria di uno storico archivio fotografico, comprendono fotografie scattate da Giovanni Verga dal 1887 al 1902. Si tratta di riproduzioni digitali dalle lastre di vetro originali utilizzate dall’autore, essendo andate perdute le stampe d’epoca realizzate dallo stesso Verga.

In larga prevalenza, i soggetti – molti ritratti ed alcune vedute – sono legati alla Sicilia (Catania, Vizzini e dintorni) ma non mancano riprese realizzate in Svizzera, a Como, Bormio e sui laghi Maggiore e di Como. Accanto ai ritratti singoli e di gruppo di amici e familiari, lo scrittore ha ripreso personale di servizio, gente comune e bambini, in perfetto parallelismo con gli interessi legati alla sua produzione letteraria.

 

Deborah Raimo

Il suono dell’immagine

1 – 24 ottobre 2021

Inaugurazione: 1 ottobre ore 19.00

Portico Arengario

Piazza Roma, Monza (MB)

Ingresso libero

In collaborazione con photoSHOWall 

Nell’ambito di Monza Music Week 2021

Da sempre la fotografia e la musica si ritrovano in un armonioso rapporto dialettico e questo è ancor più vero quando è la musica jazz a offrirsi come campo di indagine. Con questa ricerca realizzata in diverse situazioni ma con una particolare predilezione per il prestigioso palco milanese del Blue Note e una dichiarata attenzione alla presenza femminile, Deborah Raimo indaga sugli aspetti più emozionali della musica passando con sapienza dal bianconero al colore, dal primo piano che esalta il trasporto di una cantante alla visione d’assieme che racconta il rapporto fra il musicista e il suo strumento. Così ritrova quella variazione di toni della musica che interpreta. Le 32 immagini che compongono la mostra sono inserite nella struttura espositiva iGiganti photoSHOWall.

Entrambe le mostre sono visitabili anche virtualmente nella galleria Virtual Photofestival, la nuova piattaforma digitale con la quale Photofestival apre virtualmente al pubblico le porte di tutte le mostre del palinsesto 2021. Dal nuovo sito milanophotofestival.it è possibile accedere alla galleria virtuale e godersi un viaggio a 360° che fornisce un estratto delle mostre allestite. Un salto di qualità che consolida la natura di Photofestival come manifestazione culturale di riferimento e sempre più attenta all’evoluzione del linguaggio fotografico.

 

milanophotofestival.it

comune.monza.it

 

Materiale stampa scaricabile a questo link.

Invito Photofestival 2021 Monza page 0001

 

Ufficio Stampa Photofestival

Up2C PR & Communication Agency

Cristina Comelli | [email protected] | +39 348 5150210