«Fotograficamente” – dice Alessio Pizzicannella – “non esisterei se non fosse per la musica. La fotografia è un mezzo per poterla vivere».

 

La mostra comprende i lavori più rappresentativi di Pizzicannella, incluse le fotografie di: Radiohead, Rolling Stones, Neil Young, U2, Iggy Pop, Blur, Ozzy Osbourne, BB King, Aerosmith, Led Zeppelin, REM, Robbie Williams, Adrien Brody, Oasis, Buddy Guy, Calexico, Sergio Cammariere, Alessandra Amoroso, Carmen Consoli, Charlatans, Coldplay, Snoop Dogg, Cesare Cremonini, Alessandro Del Piero, Pete Doherty, Eels, Ellioth Smith, Esperanza Spalding, Fabri Fibra, Alessandro Gassman, Max Gazze’, Gianna Nannini, Gwen Stefani, Incubus, J.R. Lansdale, Mark Lanegan, Alessio Marcuzzi, Valerio Mastandrea, Marco Marngoni, Metallica, Negramaro, Negrita, Patrick Mac Grath, Pink, Max Pezzali, R. Kelly, Francesco Renga, Royksopp, Skin, Sonic Youth, Soulwax, Fabio Volo, Zucchero, Luciano Ligabue.

 

Alessio Pizzicannella studia fotografia al London College of Printing e vi rimane fino al 2002. Nel 1996 inizia a lavorare per l’NME (New Musical Express) uno dei più accreditati periodici musicali mondiali e per sei anni viaggia in tutto il mondo per ritrarre grandi musicisti su commissione dei più importanti magazine internazionali (Times, Rolling Stone, Guardian, Observer).

 

Nel 2002  torna a vivere in Italia dove tuttora collabora con le principali testate e case discografiche  italiane per le quali realizza servizi fotografici, videoclip e reportage per i maggiori artisti e musicisti italiani.

 

Inaugurazione il 22 Marzo, ore 10.00.

Post correlati