Chi sceglie le fotografie utilizzate nelle pagine dei giornali? Chi in una redazione tiene i rapporti con i fotografi e assegna i servizi da realizzare? Chi conosce possibilità e segreti degli archivi fotografici? Chi, insomma, è la figura chiave per le immagini editoriali? E come lavora? La risposta è una sola: il photo editor, figura professionale che, altrove già consolidata, nel nostro Paese solo da poco inizia ad affermarsi.

 

 

Professione Photo Editor è il primo testo in Italia ad affrontarne competenze (fonti iconografiche, fotografia digitale e gestione dei file, vita di redazione, rapporti con i fotografi, budget e costi fotografici), problematiche (diritto d’autore, deontologia, legislazione), opportunità (redazioni giornalistiche, case editrici, agenzie fotografiche, editoria on-line, moda) e risorse. Sul piano pratico non mancano diversi esempi commentati di photo editing tratti da servizi realmente pubblicati.

 

 

Leonello Bertolucci, fotogiornalista, ha collaborato con testate e agenzie italiane ed estere (tra cui l’agenzia Sygma di Parigi). Sue foto sono comparse su Time, Newsweek, Stern, Paris-Match, Epoca, ecc. Svolge consulenze in campo editoriale e multimediale, anche nel ruolo di photo editor, ed è docente di fotografia.

 

 

 

 

Post correlati