Di – FotoNews

TAU Visual è stata la prima associazione professionale del settore fotografico a richiedere agli iscritti fin dal 1992 il rispetto obbligatorio di un codice deontologico di autoregolamentazione a difesa del cliente.

Abbiamo assolutamente bisogno che i professionisti validi si adoperino per sanare, nell’opinione del pubblico, la percezione di scarsa serietà generata da molti episodi di scorrettezza. Il risanare l’immagine pubblica del fotografo di cerimonia genera un indotto positivo su tutti. Se la “gente comune” inizierà ad aspettarsi dai fotografi maggior creatività, cortesia, rispetto, intelligenza e professionalità tutta la categoria ne beneficerà.

A fine ottobre 2012 viene inaugurato il nuovo portale nato dall’iniziativa di TAU Visual: www.fotocerimonia.com nato per essere un punto di contatto semplice, efficace e amichevole fra sposi e fotografi. Il sistema permette agli sposi di trovare il professionista giusto, con cui sentirsi in sintonia e a cui affidare la realizzazione della documentazione di un momento tanto importante nella loro vita.

Con un’interfaccia semplice, completamente gratuita e priva di pubblicità, gli sposi possono fare ricerche immediate – e poi valutare con calma le proposte dei fotografi dal loro sito – oppure compilare un semplice form on-line, in modo che il sistema di fotocerimonia li aiuti in una preselezione, basandosi su alcuni parametri come il taglio stilistico dato al racconto, l’autorialità del fotografo, la presenza di altre specializzazioni e, ovviamente, la vicinanza geografica e la fascia di prezzo.

Un portale multifunzione

Una delle funzioni “smart” del portale è quella che permette di considerare le esigenze di budget degli sposi e le politiche tariffarie dei professionisti, nel pieno rispetto della privacy di ciascuno.

Il fotografo professionista, infatti, carica fra i suoi dati alcuni prezzi di riferimento. Questi prezzi non vengono mostrati a nessuno, né agli sposi, né agli altri colleghi, e rappresentano un’informazione segreta.

Quando però gli sposi effettuano una ricerca, hanno la possibilità (non l’obbligo) di orientarsi anche con un’indicazione di budget disponibile: il sistema mostra loro le schede dei fotografi che, oltre a rispettare gli altri parametri, siano in linea con le loro richieste di prezzi.

Gli sposi possono condividere con il partner il proprio account, creando delle proprie liste di preferiti, chiedere un preventivo ai fotografi preferiti, condividere con gli amici la propria wishlist per decidere assieme e, una volta sposati, lasciare una recensione sul lavoro del fotografo.

I professionisti registrati possono fornire tutti i dati di contatto, offrire promozioni specifiche, farsi trovare dalla potenziale clientela, e anche dare delle preferenze ai colleghi di cui apprezzano il lavoro. Il sistema e il servizio è gratuito sia per gli sposi che per i fotografi, e la registrazione dei professionisti è riservata ai professionisti Soci TAU Visual.

Regolamentazione, Normazione, Certificazione

In occasione della prossima probabile approvazione definitiva della Norma UNI – Figure operanti nel campo della Fotografia e comunicazione visiva correlata” il dibattito sulle diverse possibilità di descrizione normativa della figura professionale torna alla ribalta.

Sulle pagine del prossimo numero di FotoNews dedicheremo un’analisi attenta alla tematica, decisamente sfaccettata, ampia e articolata.

Infatti, se la fotografia di cerimonia e di matrimonio vive un periodo di non eccellente salute è certamente importante occuparsi dei sintomi di questa “malattia”, ma molto più utile e produttivo è conoscere, individuare e comprendere quali sono le cause che provocano tali sintomi, perchè investigare la genesi di un problema offre la possibilità di combatterlo con molta più efficacia.

Sul tema è possibile documentarsi alla pagina www.fotografi.org/regolamentazione.

Articolo apparso su FotoNews numero 02-ottobre 2012

Segui FotoNews su Facebook

Post correlati